Vernici ignifughe e intumescenti

La capacità di resistenza e reazione al fuoco degli elementi costruttivi viene esaltata anche grazie anche all’impiego di vernici ignifughe e intumescenti che sono sempre più rispondenti alle prestazioni richieste dalla normativa e rigorosamente testati
Il Regolamento Europeo CE 305/2011 indica i requisiti di sicurezza essenziali per gli edifici e le opere di ingegneria civile, come ad esempio: la capacità portante dell'edificio deve essere garantita per un periodo di tempo determinato, la generazione e la propagazione del fuoco e del fumo al loro interno devono essere limitate, così come la propagazione del fuoco a opere di costruzione vicine. In caso di incendio, infatti, gli elementi strutturali in acciaio, cemento armato, cemento armato precompresso e legno mantengono solo per un tempo limitato la loro capacità portante, a causa del degrado delle loro caratteristiche meccaniche procurato dall’alta temperatura e, nel caso del legno, anche dalla combustione.
Al fine di potenziarne le prestazioni, ottenere resistenze al fuoco idonee per i progetti di adeguamento alle norme di prevenzione incendi, e per ritardare il collasso generale della struttura è necessario intervenire con sistemi di protezione passiva, ovvero utilizzando pitture e prodotti testati che in base ai diversi spessori applicati, che aumentano la resistenza al fuoco e prolungano le capacità meccaniche dei materiali costruttivi per il tempo necessario a spegnere l’incendio e a evacuare l’area dagli occupanti.
Una difesa decisiva è offerta dalle pitture ignifughe e intumescenti, che grazie alle loro caratteristiche chimico-fisiche, liberando a contatto con la fiamma sostanze che impediscono all’ossigeno di alimentare il fuoco, e schiume che fanno da barriera tra il fuoco stesso e il supporto, riuscendo così a salvare molte vite e, oltretutto, a limitare i danni alle strutture interessate.

Resistenza e reazione al fuoco
Il comportamento al fuoco è l'insieme delle trasformazioni fisiche e chimiche di un materiale o di un elemento di costruzione sottoposto all'azione delle fiamme. Tale comportamento può essere considerato sotto i due aspetti di "reazione al fuoco" e di "resistenza al fuoco". La reazione al fuoco dei materiali definisce il loro comportamento nelle fasi iniziali dell'incendio: è importante che siano scarsamente infiammabili e che propaghino la fiamma con difficoltà onde avere tempi più lunghi per lo sfollamento degli occupanti e facilitare gli interventi di spegnimento. La reazione al fuoco è quindi il contributo che il materiale può dare all’entità e alla propagazione dell’incendio e viene indicata con la classe di appartenenza: classe 0, 1, 2, ecc.
La resistenza al fuoco è invece una misura dell'attitudine degli elementi costruttivi (parti o strutture) a conservare la propria funzionalità per un tempo prestabilito, e con condizioni d'esposizione al fuoco prefissate dalla normativa. I requisiti si distinguono in:
- conservazione della capacità portante
- capacità di tenuta
- capacità d’isolamento

Riepilogando in sigle:
REI - identifica un elemento costruttivo che deve conservare, per un tempo determinato espresso in minuti primi, la stabilità meccanica, la tenuta ai fumi e l'isolamento termico.
RE - identifica un elemento costruttivo che deve conservare, per un tempo determinato espresso in minuti primi, la stabilità meccanica e la tenuta ai fumi.
R - identifica un elemento costruttivo che deve conservare, per un tempo determinato espresso in minuti primi, la stabilità meccanica.

I prodotti
I prodotti ignifughi e intumescenti sono vernici speciali composte da più sostanze che, sotto l’azione del calore del fuoco, mutano interagendo fra di loro. Questa reazione, associata al forte calore favorisce lo sviluppo di gas inerti che rigonfia la massa fino a formare schiuma coibente.
Funzione fondamentale di una pittura o vernice intumescente è quindi quella di creare una vera “barriera” fra il fuoco e la struttura sottostante (il supporto), in modo che questa non si alteri nella sua staticità a causa del calore.
La durata dell’efficacia è direttamente in proporzione dello spessore applicato.
Naturalmente i prodotti vernicianti ignifughi e intumescenti devono essere testati e certificati perche il loro utilizzo si possa considerare una valida prevenzione. Non solo, va anche sottolineato che le pitture ignifughe e intumescenti conservano una rilevante valenza di finitura estetica, in modo che i manufatti trattati non siano solo sicuri ma anche belli.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy