Ance, ecco la lista dei cantieri e delle opere bloccate in Italia

Non solo Tav: sono centinaia i cantieri e le opere bloccate in Italia per un valore stimato di 53 miliardi di euro.
600 opere ferme al palo, un lunghissimo elenco di situazioni di degrado, opere pubbliche mai iniziate o interrotte, scuole fatiscenti, voragini nell’asfalto delle strade cittadine, tratti stradali lasciati degenerare o impantanati nelle sabbie mobili della burocrazia.

Per denunciare questa gravissima situazione Ance ha realizzato un sito sempre attivo, che si aggiorna quotidianamente e propone l'elenco diviso, regione per regione, delle opere grandi e piccole che per un motivo o per l'altro sono ferme, sospese, abbandonate a metà, rinviate in eterno o mai partite.

«Con il sito sbloccacantieri.it – racconta il presidente Gabriele Buia – abbiamo già censito quasi 600 opere bloccate, per un valore di 36 miliardi di euro che salgono a 125 se calcoliamo le ricadute sull’intero sistema economico nazionale».

Non ci sono soltanto opere infrastrutturali imponenti, dalla Tav Torino-Lione alla Gronda di Genova, dall’autostrada Tirrenica alla terza corsia della Firenze-Pistoia, ma anche opere cosiddette minori: gli ospedali (il Morelli di Reggio Calabria e il Nuovo Ospedale di La Spezia), strade, ponti, tunnel, scuole. Valore stimato: cento opere sopra i 100 milioni di euro, almeno altre 500 di valore inferiore, fino a quelle piccolissime da decine o centinaia di migliaia di euro. L’Ance, che aveva annunciato un protesta, ora è passata alla fase B: la sollecitazione diretta ai cittadini perché segnalino, sempre attraverso il sito sbloccacantieri.it, le situazioni di degrado, di incuria, di cattiva manutenzione di edifici, infrastrutture e opere pubbliche.

In allegato la lista delle opere bloccate in formato pdf.

© Copyright 2019. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy