Chiarimenti sul Durc di congruità per la ricostruzione

Nell'attesa che il Commissario straordinario per la ricostruzione dettagli le ultimi specifiche del DURC di congruità relativo ai cantieri della ricostruzione nel Centro Italia, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha specificato che il documento è rilasciato solo dalle casse edili, diversamente dal DURC online.
Il 28 dicembre scorso, con il messaggio 5183/2017 l’INPS ha chiarito i contenuti dell’ordinanza 41/2017 del Commissario straordinario per la ricostruzione. Il DURC - documento unico di regolarità contributiva - di congruità, che attesta la congruità dell’incidenza della manodopera impiegata dall’impresa nel cantiere interessato dai lavori di ricostruzione pubblica e privata, è dunque rilasciato esclusivamente dalle Casse Edili territorialmente competenti. Il documento deve accompagnare la presentazione e il termine degli stati di avanzamento lavori, e in ciò integra il DURC online. 

Per contro, Il DURC online, disciplinato dal DM 30 gennaio 2015, è il documento con il quale l’impresa, o chiunque vi abbia interesse, verifica, con modalità esclusivamente telematica e in tempo reale, la regolarità contributiva nei confronti dell’Inps, dell’Inail e delle Casse Edili. Per ottenerlo, l’interessato deve collegarsi ai portali web di Inps o Inail. È richiesto per gli interventi di ricostruzione pubblica, al momento dell’aggiudicazione e alla stipula del contratto, e per la ricostruzione privata, al momento dell’adozione del provvedimento di concessione del contributo.
© Copyright 2018. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy