Conferenza Poliuretano Espanso

Il 25 maggio 2017 si è svolta una conferenza su ’EFFICIENZA & EFFICACIA’, organizzata dall’ANPE, Associazione Nazionale Poliuretano Espanso rigido, presso il Centro Congressi Palazzo Stelline di Milano.
La Conferenza ha illustrato l’evoluzione del panorama normativo, applicativo, prestazionale e tecnologico dell’intero settore edilizio. Si sono volute convogliare in un unico evento, multitematico e multidisciplinare, le tante e diverse competenze, produttive e applicative, che concorrono al miglioramento dell’efficienza energetica in molteplici settori, con un ruolo dominante per quello dell’edilizia. Il focus degli interventi è stato ovviamente dedicato ai prodotti isolanti in poliuretano espanso rigido.

Oltre 200 i partecipanti, fortemente diversificati: sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni, progettisti, architetti e impiantisti, industriali, associazioni di categoria e imprese di applicazione. Tale eterogeneità ha consentito di svolgere con approccio olistico i temi dell’efficienza, della sostenibilità, della sicurezza e della qualità del costruito.

In tre sale tematiche 38 esperti italiani ed europei hanno svolto relazioni cui è seguito dibattito con il pubblico:
• Edifici Efficienti: Chairman Prof. Marco Imperadori (Politecnico di Milano)
• Materiali efficaci: Chairman Prof. P. Piercarlo Romagnoni (IUAV Venezia)
• Poliuretano & Tecnologia: Chairman Prof. M. Michele Modesti (Università di Padova)
Tra gli altri relatori, si ricordano il dott. Armando De Crinito (Regione Lombardia), l’ing. Mauro Caciolai (Corpo Nazionale Vigili del Fuoco) e il dott. Sergio Saporetti (Ministero dell’Ambiente). Rispettivamente hanno affrontato i temi degli interventi e incentivi a favore dell’efficienza energetica, della sicurezza e del Codice di Prevenzione Incendi e del Green Public Procurement e dei Criteri Ambientali Minimi.

È stato coinvolto anche il mondo accademico, con l’istituzione di due premi per i migliori progetti di ricerca, svolti da studenti o giovani ricercatori, nell’ambito tecnologico e in quello applicativo. Per la chimica e la tecnologia il primo premio è stato assegnato alla dott.ssa Francesca Piovesan, per una tesi dedicata alla caratterizzazione delle nuove schiume con migliorato comportamento al fuoco. Per l’ambito applicativo il primo premio è andato al progetto PUR E House – Polyurethane Eco House, presentato da un gruppo di lavoro di studenti del Politecnico di Milano -Vito Iovino, Cristina Savoldelli e Luca Scandella. Il team progettuale ha espresso la volontà di devolvere l’importo del premio alla Missione dei Frati Oblati di Maria Immacolata, in Guinea Bissau dove il Politecnico di Milano, grazie all’impegno del prof. Imperadori, ha già sostenuto e realizzato numerosi interventi a scopo umanitario.

Nella hall, invece, 12 aziende hanno illustrato le loro soluzioni tecnologiche ed applicative in altrettanti desk informativi.

Partecipando alla conferenza i professionisti – ingegneri, architetti, geometri e periti industriali – hanno avuto diritto all’attribuzione di Crediti Formativi Professionali.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy