Edilizia scolastica: al via la ricostruzione.

E' stato avviato il procedimento per la ricostruzione delle scuole colpite dal sisma. Il procedimento è stato preceduto da una lunga analisi dei plessi scolastici che necessitano di interventi strutturali per essere nuovamente agibili.
Avviata la procedura per la ricostruzione di un primo gruppo di scuole distrutte dagli eventi sismici che hanno devasto l’Italia centrale tra agosto 2016 e febbraio 2017. E’ stata completata, infatti, la progettazione definitiva dei plessi scolastici a cura della struttura commissariale per la ricostruzione in collaborazione con Invitalia. Ed è online ‘l’avviso esplorativo per la formazione di un elenco di esecutori interessati alla realizzazione delle opere di edilizia scolastica di cui all’ordinanza commissariale 14 del 16 gennaio 2017’. In pratica un avviso rivolto ad aziende ed imprese artigianali interessate a partecipare alla costruzione dei plessi scolastici individuati dal commissario straordinario Vasco Errani. Gli interventi verranno realizzati previo affidamento di appalti che comprendono la progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori. L’affidamento dei lavori alle imprese avrà luogo attraverso la formula della procedura negoziata, disciplinate dall’Ordinanza a firma del commissario Errani 14/2017, dall’Ordinanza 18/2017 e dal ‘Codice dei Contratti’ (articolo 63, comma 1 e comma 6, del D.Lgs. 50/2016). Le Procedure Negoziate verranno indette e gestite, per conto del Commissario straordinario di Governo, da parte di Invitalia che svolgerà la funzione di centrale unica di committenza con la sorveglianza dell’Anac (come da accordo sottoscritto il 28 dicembre 2016). Il termine ultimo per partecipare all’avviso e presentare le domande è previsto per il 21 aprile 2017.


(Fonte: GOVERNO)
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy