Zillo SpA passa a Buzzi Unicem

Il 6 giugno 2017 Buzzi Unicem SpA ha acquistato il 100% del capitale sociale di Cementizillo, società attiva nel settore cemento e calcestruzzo preconfezionato nel Nord-Est d’Italia.
Con l’acquisizione del gruppo Zillo, Buzzi Unicem rafforzare la propria presenza e quota di mercato nazionale. Inoltre l’obiettivo è razionalizzare e consolidare il comparto cemento in Italia, che lamenta una sovrapproduzione a fronte di volumi di vendita stabilmente ridotti. Per migliorare i risultati operativi riferiti all’intero mercato Italia, l’acquisizione prevede sinergie derivanti da economie di scala e dall’integrazione delle principali funzioni aziendali.

Il gruppo industriale Zillo, fondato nel 1882, ha due stabilimenti a ciclo completo (nelle province di Pordenone e Padova) e circa 40 centrali di betonaggio. Nel 2016 le vendite di cemento e clinker realizzate dal gruppo sono state di circa 1,1 milioni di tonnellate, quelle di calcestruzzo preconfezionato di circa 440.000 metri cubi.

Nel 2016, il fatturato del gruppo è stato di 90 milioni di euro, con un margine operativo lordo pari a 10 milioni, un risultato operativo negativo per 4,0 milioni ed una perdita dell’esercizio di 6,0 milioni. Al 31 dicembre 2016 l’indebitamento finanziario netto ammontava a 46 milioni di euro.

L’accordo è stato sottoscritto da Alvise Gino Zillo M. X., quale amministratore unico del socio di maggioranza Giovanni Zillo M.X. & C. Srl, che detiene il 52,1% del capitale sociale. Nell’ambito di tale accordo, Buzzi Unicem ha acquistato anche il 47,9% del capitale sociale di Cementizillo SpA, direttamente dai soci di minoranza; l’acquisto del restante 52,1% è previsto nei primi giorni di luglio (closing) in esito alla sistemazione preventiva di alcuni beni “non core”, esclusi dal perimetro d’interesse per Buzzi Unicem.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy