Il XXVII Rapporto Congiunturale e previsionale del CRESME

Il Rapporto descrive un quadro di mercato in ripresa, in cui tutti i motori delle costruzioni sembrano essere ripartiti, pur con tassi contenuti e profonde polarizzazioni e differenze territoriali e tipologiche; allo stesso tempo si affrontano i nodi di un profondo cambiamento con cui tutti gli attori dell’offerta devono confrontarsi.
IL XXVII Rapporto Congiunturale e previsionale del CRESME verrà presentato a Bologna il 29 novembre 2019, nel Palazzo della Cultura e dei Congressi. La presentazione si terrà nelle modalità organizzative tradizionali tenute dal CRESME, ma nell’ambito della collaborazione con il Consiglio Nazionale del Geometri e Geometri Laureati per il 45° Congresso “Geometri - Connessi al Futuro. Progettiamo il domani”, organizzato nel 90° dell’istituzione ufficiale della figura tecnica del Geometra.

Il Rapporto descrive un quadro di mercato in ripresa, in cui tutti i motori delle costruzioni sembrano essere ripartiti, pur con tassi contenuti e profonde polarizzazioni e differenze territoriali e tipologiche; allo stesso tempo si affrontano i nodi di un profondo cambiamento con cui tutti gli attori dell’offerta devono confrontarsi. E tra i segnali di ripresa, come previsto, sono da mettere sul piatto le opere pubbliche che in termini di importi dei lavori messi in gara sono tornate nel 2018 e nel 2019 ai livelli dei primi anni 2000.

La sfida che il CRESME ha voluto lanciare, parte da alcune domande: la crisi delle costruzioni è la crisi dell’economia italiana o è una crisi propria? La crisi del valore delle abitazioni in Italia è alla radice della crisi dei consumi? Che cosa rappresenta veramente il settore dell’”ambiente costruito” nell’economia? Possiamo ambire a una crescita sostenibile senza modificare l’ambiente costruito?

A queste domande, insieme alla consueta analisi del CRESME sul mercato delle costruzioni su cosa succederà nel 2020 e nel medio periodo 2021-2024, si proverà a dare risposta nell’ambito della presentazione del XXVII Rapporto CRESME.
© Copyright 2019. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy