Casa: bene rifugio per eccellenza

Quale bene lasciare in eredità ai figli? Attività di business, polizze vita, fondi di investimento, prodotti finanziari oppure oro e diamanti? Un sondaggio di Immobiliare.it del maggio 2017, condotto su circa 10 mila intervistati, rivela che un investimento immobiliare nella propria città sarebbe il bene rifugio preferito dalla maggioranza degli italiani, il 51,7% senza differenze sensibili tra regioni o fasce di età.
Questa è una preferenza saldamente ancorata nella cultura e nella storia d’Italia, anche se il trend è in decrescita: nel 2006 infatti, erano oltre il 60% degli intervistati a preferire la casa ad altre forme di investimento. Era il periodo della bolla finanziaria: i valori immobiliari continuavano a salire e la domanda era incessante. Oggi, al contrario, sempre più sottolineano come gli immobili siano troppo costosi da mantenere; inoltre, in tempi di crisi e sempre più frequenti migrazioni interne ed estere, sarebbe quasi impossibile prevedere dove i figli abiteranno da adulti. 
Ecco le percentuali dettagliate del sondaggio. 
Perché preferire un immobile?
• 41,65% = è l’unico bene durevole; 
• oltre il 29% = difficilmente le nuove generazioni potranno comprare un immobile in autonomia; 
• oltre il 18% (21% al Sud) = l’affitto di una casa, anziché l’acquisto, è uno spreco di denaro. 
Chi andrebbe ad abitarci? 
• 48%: l’intera famiglia; i genitori la lasceranno poi in eredità ai figli 
• 37,81%: direttamente i figli, cui intestare la casa da subito
• 13,93%: genitori e figli, ma come casa vacanza Dove acquistare?
 • 61,36%: nella città in cui vivono i genitori 
• 19,20%: in una grande città italiana 
• 13,34%: in una località di villeggiatura 
 • 6,10%: in un Paese estero 
Che cosa scegliere in alternativa a un immobile? 
• 16,52%: un’attività di business 
• 11,28%: una polizza vita
• 14,89%: fondi di investimento e prodotti finanziari
• 5,60%: oro e diamanti
Perché non preferire una casa?
• 43,27%: gli immobili sono beni troppo costosi da mantenere 
• 31,64%: è impossibile prevedere dove i figli risiederanno da adulti 
• 9%: non si può affrontare l’acquisto di un’abitazione 
• 2,69%: in caso di divorzio, c’è il rischio che la casa finisca al partner dei figli
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy