MADE expo 2017: in positivo il bilancio per le aziende.

Forti i segnali di ripresa per il settore edile. Il MADE expo 2017 chiude in positivo.
1.060 espositori, 52mila metri quadrati di superficie espositiva netta, 123 convegni, 11mila partecipanti di cui oltre 6mila agli incontri BuildSmart, più di 620 relatori di fama internazionale, 165 presentazioni di prove Demo Live, 165 delegati di 38 Paesi per più di un migliaio di incontri B2B con gli espositori, oltre 650 giornalisti da tutto il mondo, e 106mila presenze, con una percentuale di visite straniere sul totale pari al 12%. Questi i numeri che confermano il MADE expo 2017 la manifestazione leader per il mercato dell’architettura e delle costruzioni. Un’edizione caratterizzata da importanti segnali di risveglio del mercato nazionale e dalla presenza di un pubblico internazionale particolarmente qualificato, da un’offerta merceologica di altissimo livello e dall’approfondimento di temi di attualità quali la ricostruzione post-terremoto, la rigenerazione urbana e la digitalizzazione del costruire. Come sottolinea Roberto Snaidero, presidente MADE Eventi: “Il successo di quest’anno conferma il grande lavoro svolto dalla struttura di MADE expo che, pur in un contesto economico ancora non particolarmente brillante, ha saputo proporre soluzioni e idee innovative a favore di tutte le aziende che hanno creduto nella manifestazione. Vincente anche il supporto di Agenzia ICE e del suo presidente Michele Scannavini, che ha ulteriormente rafforzato la componente internazionale di una fiera diventata in sole otto edizioni un punto di riferimento sia per gli operatori stranieri interessati al mercato italiano sia per le realtà nazionali desiderose di aprirsi ai nuovi mercati”. Un successo non scontato, la cui migliore testimonianza è quella delle aziende stesse che rappresentano il vero motore di MADE expo sin dalla sua prima edizione.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy