Marche: al via l'acquisto delle unità immobiliari.

È stato pubblicato il secondo avviso pubblico per la manifestazione di interesse per l’acquisto di unità immobiliari da utilizzare per l’emergenza abitativa del terremoto 2016 nelle Marche.
Per fronteggiare la situazione di “Emergenza abitativa” del territorio della regione delle Marche a seguto del terremoto del 2016, l’ERAP Marche ha deciso di emanare un avviso pubblico con invito ad offrire unità immobiliari ad uso abitativo, libere e disponibili, sul mercato , per finalità sociali dell’Edilizia Residenziale Pubblica, da destinare temporaneamente a soggetti residenti in edifici danneggiati o distrutti dagli eventi sismici situati nelle «zone rosse» o dichiarati inagibili. Il presente avviso pubblico permetterà di costituire una graduatoria, distinta per Comuni, cui fare riferimento per l’eventuale acquisto di alloggi per la finalità predetta. La proposta di vendita e l’iscrizione alla graduatoria non determineranno per i soggetti, alcun diritto in ordine all’acquisto da parte dell’ERAP Marche. Sono stati quindi invitati tutti gli interessati a presentare, secondo le due modalità previste dall’avviso, le proprie proposte di vendita.
 
REQUISITI CHE DEVONO POSSEDERE LE UNITA’ IMMOBILIARI
Le proposte di vendita pervenute all’ERAP Marche saranno considerate ammissibili unicamente qualora gli alloggi offerti posseggano i seguenti requisiti: 1. Ubicazione nel territorio dei comuni della Regione Marche che hanno avuto edifici distrutti o danneggiati dagli eventi sismici occorsi a partire dal 24 agosto 2016; 2. Appartenenza alle categorie catastali A2, A3 o A4; 3. Superficie utile non superiore a 95 mq. e non inferiore a 30 mq, oltre ad un’altezza interna conforme alle norme igienico-sanitarie vigenti; 4. Conformità allo strumento urbanistico ed alle norme vigenti in materia di edilizia e sicurezza; 5. Conformità alle disposizioni contenute nella normativa sull’edilizia residenziale pubblica; 6. Possesso di regolare permesso di costruzione (anche in sanatoria) e conformità allo stesso; 7. Libertà da ipoteche, vincoli o limitazioni all’uso di qualsivoglia natura (usufrutto, diritti reali di godimento, ecc.) entro la data dell’atto notarile di acquisto; 8. Realizzazione senza contributi o finanziamenti pubblici, ovvero rinuncia agli stessi (e relativa restituzione) prima della stipula dell’atto notarile di acquisto; 9. Assegnabilità immediata, ovvero entro i termini previsti dal presente Avviso e comunque senza necessità di interventi di completamento sostanziali, che sarebbero in ogni caso a carico dell’offerente; 10. Localizzazione in immobili privi di barriere architettoniche o comunque adattabili ai sensi della legge 13/89; 11. Localizzazione in stabili dotati di impianti generali, elettrico, gas e di 3 riscaldamento, conformi alle vigenti disposizioni di legge con fornitura dei relativi certificati attestanti; 12. Essere in possesso della classificazione di efficienza energetica di cui al D.M. 26.06.2009 non inferiore a D. 13. Essere conformi alle norme tecniche per le costruzioni in zone sismiche; 14. Non avere subito danni a seguito del terremoto del 2016. Le offerte potranno riguardare interi immobili, porzioni di immobili o alloggi singoli, comprese eventuali pertinenze, purché in misura realmente minimale o residuale rispetto all’entità di alloggi offerti. Le offerte potranno riguardare anche alloggi ubicati in immobili in corso di realizzazione, a condizione che questi vengano ultimati e resi disponibili entro 60 giorni dalla sottoscrizione del contratto preliminare di vendita. Nel caso l’offerta provenga da Società intermediaria o Agenzia immobiliare invece non è prevista a favore delle stesse alcuna provvigione da parte dell’Ente acquirente. Nel caso che gli alloggi offerti non siano immediatamente disponibili e abitabili occorrerà indicare il termine presunto per renderli tali, tenuto conto che, qualora questi necessitino di interventi di completamento, gli stessi dovranno essere posti in essere a carico della parte offerente entro la data di stipula dell’atto. 

MODALITÀ E TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE Gli interessati dovranno far pervenire le proposte di vendita, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno 18.05.2017 a pena di esclusione, esclusivamente con consegna a mezzo del servizio postale. 

© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy