Osservatorio sull'industria delle costruzioni

E’ stato presentato l’Osservatorio Congiunturale sul settore delle costruzioni elaborato dal Centro Studi Ance durante la Conferenza stampa del 19 luglio.
Lo studio è stato introdotto dal Vicepresidente Rudy Girardi ed illustrato dal Direttore del Centro Studi Ance, Flavio Monosilio. L’Osservatorio congiunturale evidenzia un consolidamento della ripresa dell’economia italiana, con previsioni superiori alle attese. Per il settore delle costruzioni, invece, interessato da una crisi che perdura da dieci anni, ancora non si scorgono segnali di cambiamento. Ciò è dimostrato dal fatto che a gennaio scorso la previsione era di una crescita degli investimenti nelle costruzioni dello 0,8% per il 2017 e ad oggi la stima è di un incremento solo dello 0,2%. Si tratta di un aumento trascurabile, non sufficiente a creare le condizioni di effettiva ripresa per un settore che dal 2008 ha ridotto del 36,4% i propri livelli produttivi. Il 2018 può rappresentare l’anno di svolta per il settore delle costruzioni anche grazie agli effetti derivanti dalle misure previste dalla legge di bilancio 2017. La previsione per il prossimo anno è di un aumento in termini reali degli investimenti nelle costruzioni dell’1,5%. Sono intervenuti i Vicepresidenti Ance Edoardo Bianchi, per le opere pubbliche, Filippo Delle Piane, per il mercato privato, e Vincenzo Di Nardo, per il Partenariato Pubblico Privato, al fine di illustrare il punto di vista dell’Ance su alcuni temi fondamentali per il settore, avanzando alcune proposte che concretamente possano avviare la ripresa delle costruzioni. In conclusione dei lavori è intervenuto il Presidente Ance Giuliano Campana, che si è soffermato sull’importanza della leva fiscale per promuovere le operazioni di rigenerazione urbana.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy