Ripresa dei lavori stradali

Nel 2019 si sta registrando una decisa ripresa dei lavori stradali. Questi dati, anche se timidamente positivi, sono un segnale importante e che fanno ben sperare per un settore che stenta a uscire dalla crisi. Dopo dieci anni di rallentamento, riparte, infatti, il mercato dell’asfalto.
La produzione di conglomerato bituminoso (asfalto), principale indicatore delle attività di costruzione e manutenzione delle strade, sta facendo segnare quest'anno una significativa crescita (ad agosto +17%) e a fine anno toccherà quota 30 milioni di tonnellate, un livello mai raggiunto negli ultimi 13 anni. Questi dati, anche se ampiamente sotto i livelli precrisi in cui la produzione di asfalto era costante sui 40 milioni di tonnellate, sono molto significativi. Questa notizia, infatti, arriva dopo 10 anni di calo continuo o di galleggiamento.

Uno dei principali motivi dell’inversione di tendenza sono gli investimenti di Anas, che dopo un lungo periodo di stallo, dovuto anche a dinamiche di riorganizzazione interna, è tornata a reinvestire e a erogare fondi.
© Copyright 2019. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy