Serramenti: pubblicata la nuova normativa

E' stata pubblicata il 2 marzo la nuova normativa UNI 11673-1 dedicata alla posa dei serramenti. L'obiettivo è quello di regolamentare un settore professionale per garantire il massimo dell'efficienza dei serramenti al consumatore finale.
È stata pubblicata la prima norma UNI per la posa dei serramenti che definisce requisiti e criteri per la progettazione della posa in opera dei serramenti esterni, ovvero come eseguire correttamente la posa in opera degli stessi. 
La normativa UNI 11673-1 Posa in opera di serramenti- Parte 1:Requisiti e criteri di verifica della progettazione indica in particolare le metodologie da seguire in merito alla verifica: 
• delle prestazioni dei giunti d’installazione 
• della coerenza dei giunti d’installazione alle prestazioni dei serramenti.
I giunti andranno, quindi, progettati per ridurre al minimo eventuali ponti termici, posizionando correttamente il serramento in modo da dargli continuità con l’isolante. 
La progettazione dei giunti d’installazione viene affrontata su diversi livelli, tra cui:isolamento termico, isolamento acustico, permeabilità all’aria, resistenza meccanica al carico del vento, ai carichi propri, resistenza all’effrazione, durabilità e manutenibilità, composti organici volatili indoor e sostenibilità, comportamento termo-igrometrico e traspirabilità del giunto, requisiti base dei materiali di sigillatura e riempimento, compatibilità tra tipologie di sigillanti fluidi e substrati e prestazioni degli accessori e componenti. 
I prodotti che saranno soggetti alla nuova norma esecutiva saranno: serramenti esterni secondo UNI 14351-1 escludendo finestre da tetto, porte interne pedonali secondo il progetto di norma prEN 14351-2:2014, porte industriali, commerciali e da garage secondo UNI EN 13241-1.
Bisogna però sottolineare che la nuova normativa ha carattere volontario e non è obbligatoria. Nonostante questo la norma UNI 11673-1 è oggi l’unico riferimento tecnico-normativo in materia di posa dei serramenti e sarà un grosso vantaggio soprattutto per l’utilizzatore finale, poiché le prestazioni di un serramento dovranno essere garantite anche dopo l’installazione. Il vantaggio più grande sarà soprattutto per l’utilizzatore finale, poiché le prestazioni di un serramento dovranno essere garantite anche una volta installato. 
In sostanza, come è possibile leggere nel sommario della norma, la UNI 1673-1 “definisce le metodologie di verifica dei requisiti di base dei progetti di posa in opera dei serramenti, fornendo indicazioni di carattere progettuale. Le metodologie descritte sono concepite per la verifica delle prestazioni dei giunti di installazione e della loro coerenza alle prestazioni dei serramenti”. Con questa normativa si porta a compimento il lungo lavoro iniziato dal GL 12 , organo della Commissione UNI Prodotti, Processi e Sistemi per l’Organismo Edilizio e presieduto dall’Ing. Paolo Rigone, chiamato “Finestre, porte, chiusure oscuranti e relativi accessori”, la cui bozza era stata licenziata nei primi di novembre dello scorso anno. La norma uni, costa 55euro al lordo di sconti. Trova così compimento un lungo lavoro normativo a cura del GL 12 “Finestre, porte, chiusure oscuranti e relativi accessori”, presieduto dal prof. ing. Paolo Rigone. Il GL12 che fa parte della Commissione UNI Prodotti, Processi e Sistemi per l’Organismo Edilizio che aveva licenziato la bozza finale ai primi di novembre (vedi news). 
La norma UNI 11673-1:2017, costa 55€ al lordo di sconti.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy