Sondaggio “Houzz & Home 2017”

È lo studio annuale dedicato alle ristrutturazioni più esteso al mondo. Una selezione degli utenti della piattaforma online hanno illustrato via mail gli interventi realizzati nel 2016 nella propria abitazione principale. Stando ai dati, il 2017 potrebbe diventare un anno boom per il rinnovo della casa in Italia: il 25 % dei proprietari prevede di iniziare o ultimare i lavori.
I quesiti

Houzz & Home, forte di 40 milioni di utenti mensili, è la piattaforma leader a livello mondiale per la ristrutturazione e la progettazione della casa. Hanno partecipato al sondaggio circa 190mila utenti in tutto il mondo, di cui 5.752 italiani.
Ai partecipanti sono stati proposti vari quesiti. Quanti hanno ristrutturato? Perché lo hanno fatto? Si sono rivolti a professionisti? Quali sono state le principali difficoltà? Qual è stata la spesa complessiva? Quale parte della casa hanno preferito rinnovare? Quali interventi prevedono per il 2017?
Vasta la forbice di progetti contemplati: si va dalle ristrutturazioni, agli ampliamenti d’interni, dalle integrazioni d’impianti domestici ai miglioramenti di esterni.

I risultati

Chi rinnova una casa acquistata di recente spende di più rispetto agli altri proprietari (budget medio di 53.532 € contro i 40.301 €), e nel 51% dei casi sono propensi a rinnovare tutti gli spazi interni (34% per gli altri proprietari).

Tra le priorità, il bagno è sicuramente in cima alla lista dei nuovi proprietari (29% rispetto al 26% degli altri proprietari), seguito dalla cucina (28% contro il 22%) e dalla camera da letto (22% contro 19%).

Le persone preferiscono comprare una casa da ristrutturare rispetto a una casa già “pre-confezionata”, con l’obiettivo di personalizzarla secondo i propri gusti ed esigenze (49%), renderla il più possibile simile a ciò che dovrebbe essere secondo il loro immaginario (35%) e restando nel proprio quartiere (31%).

Il 2017 ha tutte le carte in regola per essere un anno cruciale con un quarto dei proprietari che prevede di iniziare o ultimare i lavori (25%). I proprietari di casa prevedono di spendere in media circa € 15.900 per rinnovare la propria casa nel 2017, con un aumento rispetto alla spesa prevista nel 2016 (€ 12.800). Nel 2016, la ristrutturazione della cucina ha registrato i maggiori investimenti (€ 6.300 per le cucine dai 12 m² in su e € 5.900 per le cucine più piccole di 12 m²); seguita dai bagni (€ 6.100 per i bagni dai 5 m² in su e € 4.800 per i bagni più piccoli di 5 m²).

Altri dati interessanti sono emersi dalla ricerca di Houzz.
Tecnologia “smart” e casa “healthy”: il miglioramento del design e della funzionalità sono tra le richieste più importanti in ambito di ristrutturazione (rispettivamente 63% e 58%), quasi un terzo dei proprietari considera molto importanti gli accorgimenti a favore di una vita più salutare (28%). Il 23% degli intervistati ritiene importante anche l'integrazione della tecnologia intelligente e il 18% di materiali ecosostenibili. Per creare case più efficienti dal punto di vista energetico, il 24% dei proprietari installa elementi di tecnologia domotica durante i lavori di ristrutturazione. Questa percentuale sale al 35% per chi ha acquistato casa di recente.

Risparmi personali come maggiore risorsa: il 78% dei proprietari ha utilizzato i propri risparmi o fondi personali per finanziare i progetti nel 2016, (75% nel 2015), mentre solo l’11% è ricorso a prestiti personali di amici e parenti. I futuri venditori sono due volte più propensi ad usare prestiti personali rispetto ai nuovi proprietari (12% contro il 6%, rispettivamente).Allo stesso tempo, il 14% dei nuovi proprietari utilizza regali ed eredità per finanziare i propri progetti, contro un 7% dei proprietari di lunga data.

• Le sfide principali: la difficoltà più importante nel 2016 è stata rimanere in linea con il budget che ci si era prefissati (50% che sale al 65% per i nuovi proprietari). Tra le altre sfide, il rispetto delle tempistiche (32%) e la gestione d’imprevisti e problemi inaspettati (25%).

• L’aiuto dei professionisti: il numero di persone che si rivolge ai professionisti continua ad aumentare (91% nel 2016 contro l’88% nel 2015). La percentuale cresce ulteriormente per chi ha appena acquistato casa (96% nel 2016 rispetto all'87% dell’anno prima).
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy