Task Force Edilizia Scolastica

Dopo Calabria, Campania, Sicilia, Basilicata, Lazio, Puglia, Lombardia e (solo un mese fa), Liguria, anche le Marche aderiscono al progetto governativo "Task Force Edilizia Scolastica".
Con questa iniziativa, il Governo vuole accelerare l'attuazione dei cantieri già finanziati, grazie al lavoro di tecnici dell'agenzia per la Coesione Territoriale e della Struttura di Missione per l'Edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
A fine 2016, la Task Force aveva in carico 2.032 interventi, per un valore complessivo pari a circa 1.240 milioni di euro. I monitoraggi sono compresi in diverse linee di finanziamento, regionali e nazionali. Gli interventi oggetto di presidio sono scelti in partenariato con le rispettive Regioni, che partecipano con il proprio personale alle attività.

«L'attività delle Task Force - dichiara Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di missione per l'Edilizia Scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri - testimonia come sia fondamentale la sinergia tra istituzioni centrali e locali e, grazie al monitoraggio capillare sul territorio, risponde pienamente alla volontà del Governo di porre l'edilizia scolastica ai primi posti della sua azione».
«Il valore aggiunto delle Task Force edilizia scolastica – dichiara Ludovica Agrò, Direttore dell’Agenzia per la Coesione Territoriale – è quello di presidiare gli interventi con sopralluoghi ripetuti e di affiancare concretamente le Amministrazioni locali in tutte le fasi di attuazione».
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy