AM.SA.

Soluzioni per rischio di caduta dall'alto (linee di vita, scale, barrriere ecc.)
AM.SA. srl si è costituita nel 1990 e ha rapidamente sviluppato la sua presenza nel settore pubblico e privato, in vari aspetti della prevenzione infortuni e dell’igiene del lavoro, assumendo il ruolo di società di general contractor e attivando al contempo una linea di produzione e commercializzazione di nuovi prodotti nonché tecnologie innovative. L’azienda ha inoltre sviluppato attività ricollegabili alla progettazione di opere di prevenzione e di impiantistica elettrica, nonché l’assunzione di incarichi professionali attinenti alla ingegneria quali progettazione, direzione lavori, coordinamento per la sicurezza e collaudi.
Descrizione
AM.SA. srl offre ai propri clienti le più moderne tecnologie per la sicurezza sui luoghi di lavoro, accompagnate dalla esperienza di ingegneri che ricercano soluzioni pratiche ed efficaci per i diversi problemi.
L’azienda è impegnata nei seguenti settori:
• Fornitura di tecnologie innovative per la sicurezza sul lavoro (nei settori della protezione contro le cadute dall’alto, della gestione dell’emergenza aziendale e della strumentazione per la sicurezza, AM.SA. è in grado di fornire in esclusiva prodotti europei certificati e di sicura efficacia)
• Progettazione di presidi e sistemi di sicurezza e opere di bonifica (sopralluoghi, studi e progettazione esecutiva delle opere necessarie per specifiche esigenze)
• Assistenza ai costruttori ed utilizzatori di macchine (riparistica, segnalazioni a bordo macchina e manuali d’uso, dispositivi di protezione quali tappeti e bordi sensibili, incapsulaggi per la bonifica acustica, ecc.)
• General Contractor per la sicurezza e il miglioramento ambientale (approvato il progetto, AM.SA. assume la direzione lavori, il coordinamento della sicurezza del cantiere, fino alla gestione diretta delle imprese esecutrici ed il collaudo dei lavori).

Servizi
I servizi di ingegneria offerti dall’azienda riguardano principalmente la prevenzione incendi; la valutazione del rischio esplosione; la sicurezza nelle attività di cantiere nonché l’adeguamento di macchine ed impianti.
Prevenzione incendi: sono assicurate le attività progettuali previste dal DPR 37/98: elaborazione del progetto di prevenzione incendi; raccolta della documentazione atta ad attestare la corretta esecuzione dei lavori da allegare alla richiesta di CPI; rinnovo periodico del CPI sulla base di perizia giurata redatta dal professionista
Rischio esplosione: al fine di poter aggiornare il documento di valutazione dei rischi aziendali ai sensi del D.Lgs. 233/03, è necessario procedere alla classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per presenza di polveri, gas, vapori e nebbie potenzialmente esplosive, anche alla luce delle indicazioni della norma CEI EN 60079-10 (CEI 31-30); anche il costruttore di apparati e sistemi destinati ad ambienti potenzialmente a rischio esplosione, necessita di un supporto progettuale specialistico
Sicurezza nei cantieri: la gestione della sicurezza dei cantieri è affidata dal D.Lgs. 494/96 a professionisti esperti (Coordinatori) che fin dalle prime fasi progettuali collaborano col progettista per individuare soluzioni sia per la fase realizzativa (Piani di sicurezza e coordinamento PSC) sia per l’esecuzione della manutenzioni future (fascicolo dell’opera FO)
Sicurezza macchine e impianti: la legge stabilisce per il datore di lavoro di adeguare alla norme di sicurezza attrezzature, macchine e impianti. La stessa valutazione dei rischi prevista dal D.Lgs. 626/94 spesso mette in luce lacune o non conformità rispetto alla normativa antecedente (ad esempio DPR 547/55). L’adeguamento di macchine e impianti esistenti necessita di particolari attenzioni, quali la capacità di adattamento alle esigenze produttive, la ricerca di soluzioni non standardizzate, l’intervento effettuato sul posto senza interrompere il processo produttivo.


  • Sistemi anticaduta, il binario orizzontale HST
    Il binario HST di AM.SA è un sistema rigido di sicurezza che è installabile sia all'interno sia all'esterno (ad esempio tetti, vie di corsa, strutture e impalcati industriali, ecc.). Essendo in alluminio, mantiene nel tempo la propria affidabilità.
  • I dispositivi di protezione collettiva contro le cadute dall’alto
    Barriera interbloccata basculante, consente di movimentare materiale e mantenere la continuità della protezione. Soluzione economica, per la movimentazione con muletto e transpallet. Si tratta di un sistema di protezione collettiva per la messa in sicurezza di soppalchi o altre aree dove all’obbligo di protezione verso il vuoto si associa la necessità di movimentare carichi.
© Copyright 2019. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy