CONNETTORI CONSOLIDAMENTO SOLAI
Linea di connettori per rinforzo per solai in legno, in acciaio e in laterocemento

  • Carattistiche tecnico prestazionali:
    Il Connettore legno assicura un’efficace sistema di interconnessione grazie al robusto connettore di base tipo prisma e alla specifica vite da legno, progettati per consentire l’elevata aderenza al solaio ed in grado di assorbire gli sforzi di taglio. 
    La forma del prisma gli conferisce una maggiore superficie di aderenza al calcestruzzo rispetto ad un connettore tradizionale (prodotti industrializzati tipo piolo, vite, artigianali con barre ad aderenza migliorata), incrementando la prestazione meccanica del sistema di consolidamento. 
    La speciale vite inserita a 45° nella trave sfrutta la direzione di maggiore resistenza delle fibre legnose (direzione longitudinale), aumentando la rigidezza del sistema escludendo così negativi fenomeni di rifollamento (non perfetta aderenza vite-legno) tipici dei sistemi realizzati con semplici viti. 
    Grazie alla nuova vite corta il sistema è ancora più versatile, ideale per solai sia a semplice che a doppia orditura. Nei solai in legno a doppia orditura il Connettore può essere fissato sia sulla trave principale, vite standard e connettore posizionato in senso verticale, che sui travetti secondari, vite corta o standard a seconda dell’altezza dei travi e dell’eventuale assito/pianella/tavelle. 

    Il Connettore acciaio prevede la sostituzione del materiale di livellamento, ove presente, con prodotti leggeri (argilla espansa o premiscelati della gamma Lecacem) sino all’estradosso delle putrelle; successivamente si procede con il fissaggio del Connettore sulle putrelle ed il getto della soletta in calcestruzzo leggero strutturale Leca armato. 
    Il fissaggio di Connettore CentroStorico Acciaio avviene “a freddo” direttamente sulle travi con la specifica vite autofilettante (con preforo), indistintamente sull’anima o sull’ala, assicurando elevata affidabilità e migliore prestazione meccanica al consolidamento: la soluzione risulta più affidabile e sicura rispetto ai sistemi saldati. 
    La struttura mista così realizzata sfrutta al meglio la peculiarità dei due materiali, calcestruzzo e acciaio, incrementando le prestazioni del solaio sia in termini di resistenza che di rigidezza. 

    Il Connettore calcestruzzo consente l’irrigidimento dell’elemento portante con significativi benefici statici e di comfort abitativo. Il Connettore centrostorico calcestruzzo risulta ottimale per i solai a travetti prefabbricati in laterocemento (ad esempio tipo “bausta”), grazie al vantaggio di una soluzione sicura e certificata. 
    Per altre tipologie di solai (ad esempio “varese” e dove la larghezza del travetto è inferiore a 8 cm) è preferibile il sistema diinterconnessione chimica, basato sullo stesso principio tecnico della connessione meccanica. 
    E’ necessario porre la massima attenzione alla qualità e resistenza della caldana in calcestruzzo esistente sopra le pignatte, alla tipologia e sezione dell’armatura dei travetti al fine di stabilire se sia possibile procedere al consolidamento del solaio. 

    Il Connettore chimico è una soluzione tecnica “non invasiva” in grado di assicurare un’ottima e robusta adesione tra solaio esistente e nuova soletta in calcestruzzo armato. 
    È la nuova soluzione certificata con prove sperimentali dal Politecnico di Milano per il consolidamento dei solai a travetti armati tipo SAP e in laterocemento con ridotta larghezza dei travetti. 
    Il Connettore CentroStorico Chimico è un adesivo epossidico bicomponente senza solventi, fornito in due componenti predosati (componente A resina, componente B induritore) conforme alla EN 1504-4. I due componenti, da miscelare all’atto dell’impiego, danno origine ad una pasta fluida leggermente tixotropica.
© Copyright 2018. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy