Fondazioni
Serie completa di profili Waterstop capace di rispondere ad ogni esigenza di impermeabilizzazione delle fondazioni con dimensioni e prestazioni adatte ad ogni progetto.

  • Carattistiche tecnico prestazionali:
    Waterstop bentonitico 
    Waterstop bentonitico “T”: nastro a rigonfiamento in bentonite per l’impermeabilizzazione economica di ripresa getto. 
    Waterstop bentonitico “RR”: nastro a rigonfiamento in bentonite per l’impermeabilizzazione economica di riprese getto. 
    Il nastro a rigonfiamento in bentonite IMPERSTOP R-R si distingue per un nuovo speciale rivestimento brevettato che ritarda di 2-3 giorni un prematurorigonfiamento dovuto a pioggia. 
    Lo speciale rivestimento agisce in funzione del valore di pH. La pioggia con valore di pH 7 (neutrale) non scioglie il rivestimento per 2-3 giorni. Lo speciale rivestimento viene sciolto chimicamente durante l’installazione con cemento fresco che invece ha un pH = 11 (basico, che può variare leggermente secondo la qualità del calcestruzzo). 

    Waterstop posa interna 
    Waterstop “RG” per ripresa getto: Il profilo WATERSTOP "RG" è utilizzato per l’impermeabilizzazione nella ripresa di getto e assicura la tenuta idraulica anche in presenza di pressione. 
    È utilizzato sia per il contenimento dell’acqua nella realizzazione, per esempio, di piscine, canali, acquedotti, serbatoi e dighe, sia per la protezione dall’acqua nelle fondazioni in genere, in gallerie e silos. 
    Il tipo di PVC impiegato consente l’uso dei waterstop su strutture in calcestruzzo esposte a temperature comprese tra -30°C e +70°C assicurando una notevole resistenza all’invecchiamento, all’aggressione chimica in ambienti alcalini, alle acque salmastre e alle soluzioni acide. 
    Sono resistenti alle degradazioni causate dal sole, dall’ozono e da altri agenti atmosferici o chimici normalmente presenti nell’aria e nell’acqua di falda. Hanno un’elevata flessibilità anche alle basse temperature. Le caratteristiche meccaniche rimangono invariate nel tempo. 
    Waterstop “RGF” per giunti strutturali: Il profilo WATERSTOP "RGF" è utilizzato per l’impermeabilizzazione in presenza di giunti strutturali e assicura la tenuta idraulica anche in presenza di pressione. 
    È utilizzato sia per il contenimento dell’acqua nella realizzazione, per esempio, di piscine, canali, acquedotti, serbatoi e dighe, sia per la protezione dall’acqua nelle fondazioni in genere, in gallerie e silos. 
    Il tipo di PVC impiegato consente l’uso dei waterstop su strutture in calcestruzzo esposte a temperature comprese tra -30°C e +70°C assicurando una notevole resistenza all’invecchiamento, all’aggressione chimica in ambienti alcalini, alle acque salmastre e alle soluzioni acide. 
    Sono resistenti alle degradazioni causate dal sole, dall’ozono e da altri agenti atmosferici o chimici normalmente presenti nell’aria e nell’acqua di falda. Hanno un’elevata flessibilità anche alle basse temperature. Le caratteristiche meccaniche rimangono invariate nel tempo. 

    Waterstop posa sterna 
    Waterstop “4TV” per ripresa getto: Il profilo WATERSTOP "4TV" è utilizzato per l’impermeabilizzazione nella ripresa di getto con posa esterna e assicura la tenuta idraulica anche in presenza di pressione. 
    È utilizzato sia per il contenimento dell’acqua nella realizzazione, per esempio, di piscine, canali, acquedotti, serbatoi e dighe, sia per la protezione dall’acqua nelle fondazioni in genere, in gallerie e silos. 
    Il tipo di PVC impiegato consente l’uso dei waterstop su strutture in calcestruzzo esposte a temperature comprese tra -30°C e +70°C assicurando una notevole resistenza all’invecchiamento, all’aggressione chimica in ambienti alcalini, alle acque salmastre e alle soluzioni acide. 
    Sono resistenti alle degradazioni causate dal sole, dall’ozono e da altri agenti atmosferici o chimici normalmente presenti nell’aria e nell’acqua di falda. 
    Waterstop “4TB” per giunti strutturali: Il profilo WATERSTOP "4TB" è utilizzato per l’impermeabilizzazione in presenza di giunti strutturali con posa esterna e assicura la tenuta idraulica anche in presenza di pressione. 
    È utilizzato sia per il contenimento dell’acqua nella realizzazione, per esempio, di piscine, canali, acquedotti, serbatoi e dighe, sia per la protezione dall’acqua nelle fondazioni in genere, in gallerie e silos. 
    Il tipo di PVC impiegato consente l’uso dei waterstop su strutture in calcestruzzo esposte a temperature comprese tra -30°C e +70°C assicurando una notevole resistenza all’invecchiamento, all’aggressione chimica in ambienti alcalini, alle acque salmastre e alle soluzioni acide. 
    Sono resistenti alle degradazioni causate dal sole, dall’ozono e da altri agenti atmosferici o chimici normalmente presenti nell’aria e nell’acqua di falda. Hanno un’elevata flessibilità anche alle basse temperature.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy