Scuderie di Palazzo Leopardi - Recanati (MC)

La casa che un tempo ospitò Teresa Fattorini, la “Silvia” del celebre canto e figlia del cocchiere di famiglia Leopardi, musa ispiratrice del Sommo Poeta, è stata oggetto di un importante intervento di restauro. Il recupero delle scuderie, oltre alla messa in sicurezza dell’edificio e al ripristino del colore originale dei prospetti, ha permesso di recuperare ambienti che amplieranno i percorsi di visita di Casa Leopardi con nuove sale espositive.
Grazie ad accurate analisi colorimetriche sulle tracce di antica colorazione recentemente rinvenute e con l’ausilio dell’azienda specializzata in materiali naturali Vimark, è stato possibile ricostruire il colore che un tempo caratterizzava l’edificio. il rivestimento colorato utilizzato, rigorosamente a base di calce e pigmenti naturali, è stata concordata con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Marche è stata riproposta sull’immobile con un restauro di tipo filologico, che ha ripercorso ed utilizzato sia le tecniche che i materiali degli inizi dell’Ottocento.
Il restauro delle scuderie di Palazzo Leopardi a Recanati Un ottimo risultato per la famiglia Leopardi che, con questa importante operazione di ristrutturazione, ha restituito alla cittadinanza e ai visitatori l’immagine della Piazzuola com’era al tempo di Giacomo. L’inaugurazione della “Casa di Silvia” è avvenuta in occasione dell’anniversario della nascita del Poeta lo scorso mese di luglio. Un progetto di recupero e valorizzazione importante, fortemente voluto dalla famiglia Leopardi. 
A scommettere con i conti Leopardi, sono stati in molti, tanto che per il restauro delle stanze di “Silvia”, tecnici e operai hanno prestato generosamente la loro opera. La “Casa di Silvia”, inoltre, è diventato uno dei punti di raccolta fondi per il progetto FAI di ricostruzione dell’Oratorio della Madonna del Sole, un capolavoro del XVI secolo sito a Capodacqua, frazione di Arquata del Tronto (AP), gravemente danneggiato dal terremoto del 24 agosto 2016.
© Copyright 2019. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy