Tetto verde, rimuovere le cause di infiltrazioni

Il tetto verde del Centro Commerciale Auchan di Monza risanato con i sistemi Triflex

Per l’esecuzione dei lavori sono stati impiegati i sistemi impermeabilizzanti in resine liquide a base di PMMA di Triflex -Triflex ProJoint e Triflex Prodetail – scelti per le loro alte prestazioni, per la capacità di adattarsi anche alle forme architettoniche e ai dettagli più complessi, per la resistenza alle radici e ai rizomi e la garanzia di un’impermeabilizzazione duratura, che possa escludere danni correlati alla struttura sottostante.

L’intervento in dettaglio
Il lavoro è stato suddiviso in due fasi: impermeabilizzazione della copertura esistente e riposizionamento del giardino. I lavori di ripristino della copertura hanno interessato lo smontaggio e il rifacimento di tutti i dettagli nel perimetro della copertura, precedentemente impermeabilizzata con manto sintetico in PVC, senza la rimozione del sistema impermeabile preesistente; il rifacimento di tutte le connessioni sul perimetro di 730 metri, l’impermeabilizzazione di 500 abbaini, evacuatori fumo e prese di aria in copertura; il rifacimento di oltre 200 giunti di dilatazione strutturali a tenuta idrica.
Il sistema di impermeabilizzazione liquida a base di PMMA Triflex ProDetail è stato l’alleato ideale per impermeabilizzare il tetto verde con le massime prestazioni anche nella gestione dei dettagli più complessi.
Il sistema di impermeabilizzazione liquida Triflex ProJoint è stato invece l’alleato perfetto per l’impermeabilizzazione dei giunti di dilatazione: un sistema a base di resina liquida, armata con tessuto non tessuto, applicabile senza l’utilizzo di fiamma ossidrica, con una eliminazione totale dei rischi in fase di esecuzione dei lavori.
Grazie a questo sistema è stato possibile impermeabilizzare sia il giunto di dilatazione che la superficie con lo stesso materiale, creando così uno strato uniforme e continuo.
La stratigrafia degli interventi è stata studiata per ottenere la massima durata e per rendere il meno onerosi possibile anche eventuali interventi di manutenzione futuri. La qualità ed efficacia dell’intervento è stata verificata mediante collaudo tramite allagamento e controllo elettroacustico.
Nella seconda fase si è provveduto al riposizionamento del giardino. In quest’area l’intervento ha riguardato l’impermeabilizzazione di 400 grigliati di areazione, 150 giunti strutturali e delle pareti perimetrali dell’edificio per una lunghezza di 60 metri. Conclusi i lavori di impermeabilizzazione il giardino è stato riportato al suo originale splendore per essere fruibile nella bella stagione.
© Copyright 2019. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy