Sblocca Cantieri: dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale tutt’ora in attesa degli emendamenti

Le Commissioni, riunite il 21 maggio per completare l’approvazione degli emendamenti ai vari articoli del DL Sblocca Cantieri
Le commissioni riunite il 21 maggio non hanno completato il lavoro prima della sospensione per le elezioni europee e pertanto l’approvazione definitiva del provvedimento è stata rinviata. Gli emendamenti approvati al Codice dei contratti riguardano:

• “Livelli della progettazione per gli appalti, per le concessioni di lavori nonché per i servizi”;
• “Progettazione interna e esterna alle amministrazioni aggiudicatrici in materia di lavori pubblici”;
• “Ruolo e funzioni del responsabile del procedimento negli appalti e nelle concessioni”;
• “Contratti sotto soglia”;
• “Aggregazioni e centralizzazione delle committenze”
• “Motivi di esclusione”;
• “Criteri di selezione e soccorso istruttorio”;
• “Mezzi di prova”;
• “Criteri di aggiudicazione dell’appalto”.
• “Subappalto”.
• “Disposizioni transitorie e di coordinamento”

Di fatto le modifiche più importanti sono quelle relative - ai contratti sotto soglia (in pratica sarà consentito l'affidamento diretto sino a 150.000 euro) - al subappalto (la percentuale scende al 40% mentre è confermata la clausola che assegna alla stazione appaltante di decidere di volta in volta con il bando l'importo effettivo del sub-affidamento ammesso ) - agli incentivi per la progettazione svolta dai tecnici della PA (si ritorna alla situazione originaria con l’articolo 113 che resta così com’era prima dell’entrata in vigore del nuovo decreto-legge

Leggi il testo del decreto

© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy