Il Governo presenta le Linee Guida per il Recovery Fund

Come usare i fondi stanziati col Recovery Fund dall’Unione Europea? Serve una strategia a 360° e una pianificazione a lungo termine per il rilancio economico del nostro Paese, gli obbiettivi del Governo sono raddoppiare il ritmo di crescita del PIL e ridurre di dieci punti il tasso di disoccupazione.
Convocato il 9 settembre 2020 a Palazzo Chigi, il Comitato Interministeriale per gli Affari Europei (CIAE) ha concordato le Linee guida per la definizione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Nel documento vengono indicate le sfide, le missioni e le azioni del Piano per la Ripresa italiano da finanziare attraverso il fondo UE "Next Generation EU", con l'obiettivo di realizzare in Italia ed Europa la doppia transizione verde e digitale e di accrescere la competitività, l'inclusione sociale e la crescita economica dopo la crisi pandemica COVID-19.

Le linee guida consentiranno un'approfondita interlocuzione con il Parlamento italiano e con la Commissione europea, al fine di presentare il PNRR a partire dal gennaio 2021, in linea con il calendario stabilito dall'UE. "Non sprecheremo un'occasione storica di rilancio del nostro Paese", ha dichiarato il Ministro Amendola, al termine della riunione.

Il documento individua 6 settori strategici, che vengono definiti i "cluster": digitalizzazione e innovazione; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per la mobilità; istruzione e formazione; equità, inclusione sociale e territoriale; salute.

Oltre alle linee guida, queste macroaree nei prossimi mesi dovranno essere completate con dei progetti concreti da sottoporre alla Commissione Europea.
© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy