Innovazione italiana al Mondial du Batiment 2015: report della partecipazione di Specializzata all'evento

L’edizione 2015 del Mondial du Bâtiment che raggruppa i 3 saloni di riferimento BATIMAT, INTERCLIMA ELEC e IDEOBAIN ha registrato visitatori più internazionali e più qualificati.
Dal 2 al 6 novembre 2015, i tre saloni principali del settore edile, BATIMAT, INTERCLIMA+ELEC e IDEOBAIN si sono svolti presso il quartiere fieristico di Paris Nord Villepinte per costituire il primissimo Mondial du Bâtiment, una piattaforma unica che si rivolge a tutti gli operatori del settore edile e dell’architettura, raggruppando l’offerta più esauriente al mondo in termini di soluzioni, innovazioni, eventi collaterali e sessioni di formazione.

Frequentato da 338.110 operatori, conferma il suo posizionamento come appuntamento d’affari nel settore dell’edilizia e della costruzione.
Con 2.436 espositori francesi e internazionali, il Mondial du Bâtiment ha confermato il proprio ruolo di evento fieristico leader nel settore delle costruzioni, grazie alla capacità di favorire sinergie tra le diverse professioni, e di valorizzare l’innovazione come elemento trainante del settore.

Al centro dell’attenzione dell’industria edile, BATIMAT ha visto partecipare ed incontrarsi tutti i decision maker e i principali protagonisti del settore, in cerca di innovazione, vera parola chiave dell'esposizione.
È in quest’ottica che il meccanismo alla base del Concorso dell’Innovazione 2015 è stato rafforzato. Creato dal salone BATIMAT nel 1981, il Concorso dell’Innovazione beneficia di un riconoscimento eccezionale e costituisce un appuntamento molto atteso.
Nel 2015 la novità principale sono state le Torri dell’Innovazione, totem di 7 Metri di altezza collocati al centro dei padiglioni, per offrire visibilità all’insieme dei prodotti/soluzioni candidati e vincitori.

In questo contesto internazionale ed improntato all'innovazione la presenza di aziende italiane ha superato ogni aspettativa. Le redazioni di Specializzata e Ediliziainrete hanno partecipato all'esposizione: questo il report riassuntivo, redatto con il supporto delle principali aziende italiane presenti.

EDILTECO
Forte di un know-how inedito e inimitabile che, maturato in oltre trent’anni di esperienza in termini di isolamento termo-acustico, Edilteco ha fatto del proprio stand un incrocio di competenze e soluzioni tecnologiche dall’elevato valore aggiunto che ha suscitato riscontri immediati.
Paolo Stabellini, presidente del gruppo modenese: “Questa edizione del Batimat ha superato le aspettative. Parigi ancora una volta si è dimostrata un’occasione imperdibile di incontro e confronto".

ISOLMANT
“La nostra partecipazione a Batimat 2015 rientra in una strategia più ampia che viene ben rappresentata dalla frase “The insulation technology, everywhere your business is”. Oggi Isolmant si pone sul mercato italiano e estero con le stesse modalità e con lo stesso know how, con l’obiettivo di esportare non semplici prodotti ma una filosofia aziendale di cui il prodotto è solo il risultato.

Per molte aziende Batimat 2016 è stata l'occasione di presentare nuovi prodotti e mostrare la propria intraprendenza di ricerca e sviluppo. E' il caso di:

FAKRO, che ha portatole proprie innovazioni, tra cui anche la finestra da tetto ad alta efficienza energetica e tutte le soluzioni della gamma relativa ai tetti piatti.

GENERAL MEMBRANE ha presentato in anteprima NEXT, il sistema impermeabile per induzione elettromagnetica.

POLYGLASS, di cui segnaliamo Polydetail e Polyglue, prodotti per una sigillatura professionale dei dettagli

VALLI ZABBAN ha colto questa l’occasione per ribadire la sua propensione all’innovazione presentando ufficialmente Drenoval Rubber, Rubberval e Novaflex Sound, rispettivamente nel campo delle pavimentazioni stradali, membrane impermeabili e acustica.

FASSA BORTOLO, che ha portato a Batimat 2016 tutta la sua gamma per l'edilizia, ha focalizzato la propria attenzione sui temi dell'isolamento e del risparmio energetico, mettendo in mostra le performance dei propri prodotti, certificati secondo i rigorosi criteri della bio-edilizia LEED.

IMPERTEK ha presentato, in particolare, i nuovi mini-elastic e tutta la gamma dei supporti regolabili.

ALUBEL conferma la sua presenza con il Tek28, oggi ancora più leader rispetto alle imitazioni dei concorrenti grazie alle nuove certificazioni.

NARCISI ha riscosso particolare successo con il cannello mod. Neptune, costruito in titanio ed apprezzato per la sua leggerezza e per la sicurezza.

MAXIMA ha registrato un successo inatteso, sia di pubblico che di vendite, grazie ai suoi sistemi di carotaggio dalle prestazioni uniche. Protagonisti assoluti il Caromax 1800 e il Caromax 800.

CONDOR “L’edizione di quest’anno del Batimat è stata una vetrina importante per presentare i nuovi prodotti che l’ufficio R & D ha sviluppato per i mercati francofoni" – dichiara il manager Alfredo Sellitti.

© Copyright 2019. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy