Nuron, la nuova piattaforma per strumenti connessi

Hilti, fornitore di prodotti, sistemi, software e servizi dedicati all’industria mondiale delle costruzioni e dell’energia, sarà al SAIE di Bologna dal 19 al 22 ottobre. Nell’ambito di un’edizione davvero speciale, caratterizzata da una forte spinta all’innovazione, l’obiettivo è presentare in anteprima Nuron, la nuova piattaforma unica e connessa.
Nuron si basa infatti su un singolo sistema a batteria per tutte le applicazioni richieste, dalle leggere alle più pesanti. Nuron rappresenta un’innovazione senza precedenti e consente agli operatori del settore di lavorare in un cantiere completamente senza fili, superando la complessità di dover utilizzare ogni volta diverse fonti di energia per i loro attrezzi. Grazie a Nuron, si riducono in maniera importante i tempi di inattività, semplificando in modo innovativo e sostenibile i cantieri.

Con Nuron le batterie e i caricabatteria sono intercambiabili tra tutti gli attrezzi, aspetto essenziale per ottimizzare i parchi attrezzi e ridurre i costi per le aziende. La piattaforma a batteria da 22 Volt offre performance senza precedenti, consentendo anche applicazioni per carichi pesanti che una volta erano limitate a sistemi cablati, alimentati a gas o con batterie a tensione più alta. Il cuore di questa innovazione è rappresentato dall'interfaccia della batteria completamente riprogettata, che garantisce un trasferimento di potenza significativamente maggiore e quindi prestazioni più elevate.

Non da ultimo, i visitatori potranno approfondire le funzionalità in termini di connettività: tutti gli attrezzi collegati generano infatti dati che vengono memorizzati sulle batterie Nuron e trasferiti in modo sicuro al cloud durante ogni ricarica, senza l'intervento degli operatori. Tra i dati rilevati troviamo informazioni come l'uso dell'attrezzo, la sede della ricarica e lo stato della batteria, per garantire agli operatori di lavorare con le batterie in condizioni ottimali. Queste informazioni possono infatti essere usate per inviare avvisi immediati laddove sia necessario un intervento. In alternativa, i dati diventano accessibili su richiesta e sono resi disponibili su dispositivi mobili e su desktop attraverso il servizio ON!Track di Hilti. In combinazione con servizi Hilti come Fleet Management, pensati proprio per l’ottimizzazione del parco attrezzi, i dati raccolti tramite la connessione al cloud possono essere utilizzati per ridurre i tempi di inattività e la gestione delle attrezzature, favorendo così la produttività del cliente.
© Copyright 2022. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy