Il Decreto Rilancio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Il Superbonus al 110% per gli interventi di riqualificazione è legge. Cosa prevede nello specifico? Ecco tutto quello che c'è da sapere su: tempistiche, aventi diritto, tipologie di lavori, limiti di spesa e modalità di pagamento.
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 recante "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19". All’articolo 119 è contenuto il potenziamento dell’Ecobonus e del Sismabonus, ovvero la misura che crea il Superbonus al 110%. Di seguito riportiamo le principali caratteristiche di questo nuovo strumento.

Tempistiche
Il superbonus è valido per gli interventi fatturati a partire dal 1° luglio 2020 e ha durata fino al 31 dicembre 2021.

Aventi diritto
Il bonus spetta principalmente ai condomini, che hanno dei limiti di spesa sono molto alti. Tuttavia nella norma rientrano anche le singole unità immobiliari nei condomini e gli edifici unifamiliari adibiti a prima casa. Inoltre questi interventi di riqualificazione devono generare un miglioramento di almeno due classi energetiche.

Gli interventi
Per far scattare la detrazione al 110% è necessario che ci sia almeno uno questi tre tipi di intervento:
a) l'isolamento termico su almeno il 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio;
b) l'installazione di caldaie a pompe di calore o a condensazione; c) la realizzazione di lavori di adeguamento antisismico (con la possibilità di acquistare una polizza anticalamità con detrazione al 90%).
Questi sono gli interventi "trainanti" stabiliti dall’articolo 119. Basta uno di questi per portare al 110% la detrazione. A questi tre si possono aggiungere altri lavori:
- il montaggio di pannelli solari;
- il montaggio di accumulatori di energia collegati ai pannelli solari;
- gli interventi previsti dal vecchio ecobonus (art. 14 del Dl 63/2003);
- la realizzazione delle colonnine per caricare le batterie delle auto elettriche.

Limiti di spesa
I tetti di spesa nel caso dei condomini sono pari a 60mila euro moltiplicato il numero di unità abitative per l'isolamento termico e di 30mila euro per il numero delle unità immobiliari per le caldaie.

Pagamenti
Il superbonus prevede la possibilità generalizzata di cedere la detrazione di imposta a una banca, a una assicurazione o a un altro intermediario finanziario oppure di scontare subito lo sgravio fiscale nella fattura dei fornitori che a loro volta saranno liberi di cederlo a una banca o ad altri soggetti. L’effetto è quello di poter realizzare i lavori a carico dello Stato, senza pagare o anticipare nulla.
© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy