Interventi di incapsulamento amianto

Tutti i manufatti in cemento-amianto con l’invecchiamento, specialmente se rimossi o manipolati, tendono a disperdere le fibre nell’aria. Per questa ragione le normative nazionali ed europee impongono dei trattamenti di incapsulamento particolari.

Gli interventi di incapsulamento dell’amianto possono essere distinti in base alla loro natura. Il Colorificio Paulin, fornisce i prodotti per diversi interventi. In ogni caso, le superfici in cemento amianto devono essere trattate preventivamente per garantire l’efficacia del rivestimento. Inoltre, il supporto deve essere pulito e spazzolato. Incrostazioni o particelle facilmente distaccabili vanno asportate meccanicamente. Nel caso in cui vi siano crescite di muffe, alghe o licheni, è necessario bonificare la superficie con una o più mani di BIOCID Codice 99200. Spazzolare perfettamente. In particolare, per evitare la dispersione nell’aria delle fibre e per il trattamento delle eventuali acque reflue, l’allestimento del cantiere e la gestione del personale operante, seguire scrupolosamente la normativa vigente. 

Successivamente si deve applicare a pennello, rullo, o spruzzo a bassa pressione una o due mani, a seconda del grado di sfarinamento e assorbimento del supporto, ANTI-AMIANTO PRIMER fissativo isolante a solvente antimuffa, con consumo medio di 0,12 l/m2 per mano. 

Dopo 24 ore dall’applicazione di ANTI-AMIANTO PRIMER applicare una prima mano di ANTI-AMIANTO pittura elastomerica incapsulante. Lasciare asciugare per almeno 24 ore e applicare una seconda mano di colore diverso dalla prima. Lo spessore medio totale rivestimento incapsulante secco cambierà a seconda dell’intervento

Intervento CLASSE TIPO A: a vista all’esterno
Certificato ISTITUTO GIORDANO S.p.A. di Bellaria (RN)
Rapporto di prova n. 220268 emesso il 29/12/2006
Spessore medio totale del rivestimento incapsulante secco: superiore a 300 micron (in nessun punto inferiore a 250 micron)

Intervento CLASSE TIPO B: a vista all’interno
Certificato ISTITUTO GIORDANO S.p.A. di Bellaria (RN)
Rapporto di prova n. 220269 emesso il 29/12/2006
Spessore medio totale del rivestimento incapsulante secco: superiore a 250 micron (in nessun punto inferiore a 200 micron)

Intervento CLASSE TIPO C: non a vista a supporto degli interventi di confinamento
Certificato ISTITUTO GIORDANO S.p.A. di Bellaria (RN)
Rapporto di prova n. 220270 emesso il 29/12/2006
Spessore medio totale del rivestimento incapsulante secco: mai inferiore a 200 micron

Intervento CLASSE TIPO D (ausiliario)
che utilizza il solo ANTIAMIANTO PRIMER Codice 93000, se applicato per evitare la dispersione di fibre nell’ambiente a supporto degli interventi di rimozione o durante le operazioni di smaltimento di materiale contenente amianto.




© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy