Klimahouse Congress 2022 il programma completo

L’appuntamento più atteso della manifestazione internazionale sul risanamento e l’efficienza energetica in edilizia torna in presenza questa primavera: il Klimahouse Congress si svolgerà in tre giornate – dal 18 al 20 maggio – al MEC, Meeting & Event Center, portando sul palco temi di grande attualità e ospiti di alto profilo e prestigio internazionale, fra i quali Chris Precht, giovane e creativo architetto austriaco di grande tendenza a livello internazionale.
Lo sguardo dell’evento sarà transnazionale. Partendo dalla grande iniziativa lanciata nel settembre del 2020 dalla Presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, il Klimahouse Congress si svolgerà infatti all’insegna delle dodici stelle dell’Europa: dal New European Bauhaus alla macrostrategia per la regione alpina EUSALP, con l’obiettivo di proporre un modello di sviluppo innovativo e sostenibile. Il tema sarà declinato attraverso i sottotitoli del Nuovo Bauhaus Europeo, che rappresentano rispettivamente i focus di ciascuna giornata: together-insieme, sustainable-sostenibile, beautiful-bello.

Together - Insieme

Si inizia mercoledì 18 maggio alle ore 9.00 con l’introduzione del Nuovo Bauhaus Europeo da parte di Alessandro Rancati, membro della Commissione Europea; subito dopo si passerà al Bauhaus sulle montagne e in Europa, lasciando spazio alle voci di Erminia Sciacchitano (Ministero della cultura), Matteo Mazzolini (APE – Friuli Venezia Giulia) e Marko Zlonoga (REGEA – Zagabria). In chiusura l’illustre esperienza di Herbert Dorfmann, membro del Parlamento Europeo, illuminerà sulle prospettive del Nuovo Bauhaus Europeo alla luce del New Green Deal.

Sustainable - Sostenibile
Appuntamento giovedì 19 per esplorare l’esempio del celebre progetto Schafbruhl - attraverso l’interessante intervento “Dall’edificio al quartiere ecologico” di Joachim Eble (Eble&Messerschmidt partner) -, le potenzialità del Superbonus 110% con Valeria Erba (Presidente ANIT) e la riqualificazione dei condomini con Manuel Castoldi (Rete Irene). Si prosegue il percorso verso la sostenibilità con Vincent Gruis (Professore di Housing Management TU Delft) che illustrerà gli aspetti sociali della riqualificazione degli edifici, Patrik Pedó (studio monovolume) che mostrerà esempi concreti di come la sostenibilità si inserisca nel quotidiano del progettista. Infine, Fausto Altavilla (consulente CasaClima) e Luca Mercalli (climatologo e divulgatore scientifico) presenteranno il libro “Un pianeta in crisi di nervi”.

Beautiful - Bello
La bellezza salverà il mondo? È questa la domanda che darà il via ai lavori nell’ultima giornata del congresso e a cui cercheranno di rispondere gli esperti, tra cui Giovanni La Varra, Gerhard Ploner, Michael Purzer, Roland Baldi e l’architetto e designer austriaco Chris Precht, il cui intervento sarà un viaggio alla scoperta delle incredibili potenzialità del legno, la risorsa più versatile e promettente per l’edilizia sostenibile nel prossimo futuro. Partendo dal presupposto che l’era dell’ego e delle archistar è finita e che è quanto mai necessario lasciare spazio alla connessione tra settori, Precht affronterà argomenti vasti e complessi con il suo approccio visionario: come possiamo accogliere una popolazione in aumento con un modo di costruire più ecologico? Come può l'architettura creare un senso di identità, del tempo e del luogo? Come possono gli edifici aiutare a rendere le nostre città più resistenti e contribuire a costruire comunità a prova di futuro?

Programma completo e registrazione: www.fierabolzano.it/it/klimahouse/klimahouse-congress
© Copyright 2022. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy