Tav, pubblicati i bandi in Gazzetta Ufficiale Europea

Dopo quasi una settimana dalla riunione del Cda di Telt, nella quale era stata presa la decisione di sbloccare i bandi della parte italiana della Torino-Lione, arriva in Gazzetta il testo di questo maxi-bando di oltre un miliardo di euro. Come già anticipato, è prevista la clausola per l'interruzione delle procedura in qualsiasi momento. Questo si legge nel punto VI.3 del bando (versione italiana).
Sono previsti due lotti. Il primo concerne lo scavo vero e proprio, per un valore (indicativo) di 808 milioni di euro. Il secondo riguarda lo smaltimento e la valorizzazione dei materiali di scavo, del valore (indicativo) di 216 milioni. Ogni concorrente può partecipare a entrambi i lotti. Come specifica il testo del bando, i due lotti rappresentano un accordo quadro misto con aggiudicatario unico, di durata superiore agli otto anni.

Lavori di scavo.
Il lotto prevede lo scavo del tunnel base in direzione Chiomonte-Susa e in direzione Chiomonte-Francia. I cantieri operativi sono il 3 e 4 (CO3 e CO4) e prevedono i lavori di costruzione del tunnel di base lato Italia a partire dal cantiere di Chiomonte; sia con "talpe"(CO3) che con metodo tradizionale (CO4). A questo si aggiunge la realizzazione di tutte le opere future del tunnel di base di una lunghezza di 9,5 km, dal limite del cantiere operativo n.5 (CO5: scavo del tunnel di base a partire dall'attacco della discenderia di Villarodin-Bourget/Modane) fino all'imbocco Est del tunnel di base a Susa.

Lavori gestioni "terre da scavo". Il lotto riguarda i lavori di valorizzazione delle terre e rocce da scavo provenienti da tutti i cantieri, e opere di riqualificazione ambientale. I siti interessati sono quelli di Caprie e Torrazza. Eventuali appalti successivi consistono nella progettazione e realizzazione dei lavori di bonifica delle aree eventualmente contaminate necessarie al progetto. Anche in questo caso la durata è superiore agli otto anni.

Ai partecipanti sono richiesti dei requisiti tecnico-economici specifici, con alcune variazioni tra il lotto 1 e quello 2. La scadenza è fissata al prossimo 16 settembre (ore 14:00). Il bando, inoltre, chiede ai concorrenti di restare vincolati alla propria offerta per 12 mesi.
Notizie correlate
  • TAV Torino-Lione nuovi bandi
    Nonostante il silenzio della politica e le sue contraddizioni il progetto TAV continua ad andare avanti. Inoltre, dopo la decisione dell’UE di innalzare la sua quota di finanziamenti al 55% del totale dei lavori, all’interno delle stanze del Mit si stanno abbandonando le posizioni No Tav, almeno quelle più radicali.
© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy