Torino-Lione: entro l’anno in gara tutti i lavori del tunnel base

Sono attualmente in corso le gare per i lavori del tunnel di base per un valore totale di oltre 3 miliardi di euro, nel 2021 saranno appaltati tutti i lavori per l’intero tunnel di base in Francia e in Italia che genereranno 4.000 posti di lavoro diretti.
È stato rinnovato il Consiglio di Amministrazione di TELT, la società responsabile dei lavori di realizzazione e della gestione della sezione transfrontaliera del collegamento ferroviario tra Torino e Lione. TELT è partecipata al 50% dall’Italia attraverso Ferrovie dello Stato Italiane (FS) al 50% dalla Francia con il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Una notizia che garantisce la continuità del progetto e il proseguimento dei lavori in corso.

La squadra
I governi italiano e francese, in applicazione degli accordi tra i due Paesi e come previsto dallo Statuto della società, hanno nominato i membri del Consiglio di Amministrazione di TELT - Tunnel Euralpin Lyon Turin. Il presidente di TELT, Hubert du Mesnil e il direttore generale, Mario Virano, sono stati riconfermati.
Inoltre, per l’Italia sono stati nominati come amministratori: Oliviero Baccelli, professore dell’Università Bocconi; Roberto Ciciani, rappresentante del ministero dell’Economia e delle Finanze; Speranzina De Matteo, rappresentante del ministero dei Trasporti italiano; Roberto Mannozzi, Direttore Centrale Amministrazione, Bilancio, Fiscale e Controllo del Gruppo FS Italiane.
Per la Francia sono stati nominati: Adrien Bichet, capo dell'ufficio Trasporti della Direzione del bilancio; Bruno Dicianni, vicedirettore dello sviluppo e della gestione delle reti ferroviarie e delle vie navigabili interne della Direzione delle infrastrutture di trasporto, presso la Direzione generale dei trasporti e delle infrastrutture marittime; Vincent Lindsky, ispettore generale delle finanze; Marie-Line Meaux, già ispettrice generale dell'Amministrazione e dello sviluppo sostenibile.
Il nuovo Consiglio di Amministrazione si è riunito mercoledì 24 febbraio 2021 e questo garantisce la continuità delle azioni essenziali per il proseguimento del progetto, in particolare i lavori in corso e la preparazione dei contratti relativi allo scavo del tunnel principale, che dovrebbero essere affidati nei prossimi mesi secondo il calendario previsto dal Grant Agreement firmato con l'Unione Europea.

Il progetto e i prossimi lavori
La Torino-Lione è l’anello centrale del Corridoio Mediterraneo (uno dei 9 assi della rete di trasporto europea TEN-T), che si sviluppa per 3.000 km connettendo, da Est a Ovest, 7 corridoi Ue. La tratta in costruzione di competenza di TELT è quella comune tra Italia e Francia, da Susa (Piemonte) a Saint-Jean-de-Maurienne (Auvergne-Rhône-Alpes), la cui opera principale è il tunnel alla base del Moncenisio di 57,5 km.
Sono attualmente in corso gare per i lavori del tunnel di base per un valore totale di oltre 3 miliardi di euro; nel 2021 saranno appaltati tutti i lavori per l’intero tunnel di base in Francia e in Italia che genereranno 4.000 posti di lavoro diretti e 4.000 indotti. Oltre a questo, in Italia, sono previsti lavori per oltre 150 mln di euro non solo per le nicchie di interscambio nella galleria della Maddalena, ma anche per gli interventi da parte di Sitaf: la realizzazione del nuovo svincolo di Chiomonte sull'autostrada Torino-Bardonecchia e lo spostamento dell’autoporto di Susa a San Didero.
© Copyright 2021. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy