Riqualificazione del tetto del Museo Klimahaus di Bremerhaven, Germania

Un museo dedicato ai cambianti climatici, situato nel porto di Antico di Bremerhaven, in Germania, è diventato testimone delle conseguenze che le condizioni climatiche possono avere sulla struttura degli edifici
Triflex è leader internazionale nelle soluzioni impermeabilizzanti liquide a base di PMMA, che trovano applicazione in tetti piani, tetti verdi, balconi, terrazze, parcheggi, segnaletica orizzontale, applicazioni in sedi industriali e progetti speciali quali impianti sciistici e di produzione di energia, soggetti a sollecitazioni meccaniche molto intense. Grazie a queste competenze, Triflex è stata selezionata come partner per il progetto di riqualificazione del tetto del Museo Klimahaus di Bremerhaven in Germania. Klimahaus Bremerhaven 8° Ost, il primo museo al mondo che si occupa del cambiamento climatico inaugurato nel 2009, è la prima istituzione museale al mondo dedicata esclusivamente ai temi del clima, dei cambiamenti climatici e della meteorologia, assumendo un ruolo importante nella diffusione della conoscenza climatica. Qui gli ospiti possono visitare diverse aree climatiche, apprendendo le connessioni tra meteo e clima e scoprendo le cause alla base del cambiamento climatico. L’iconica architettura, progettata dall’architetto Thomas Klumpp, è costituita da due corpi separati e si trova nel Porto Antico di Bremerhaven.

La riqualificazione con i sistemi Triflex

Requisito fondamentale nella realizzazione dell’intervento di riqualificazione era quello di rendere il tetto resistente alle intemperie con l’impiego di una soluzione che aderisse alla superficie in alluminio e fornisse una protezione duratura per la struttura dell'edificio. La società appaltatrice dei lavori ha optato per l’impiego del sistema impermeabilizzante liquido Triflex ProDetail, ideale per impermeabilizzare il tetto della struttura con le massime prestazioni anche nella gestione dei dettagli più complessi e delle forme irregolari e curve. Le classiche coperture bituminose, a differenza dei sistemi Triflex, creano infatti punti di giuntura che permettono l’infiltrazione di acqua e umidità e non sono in grado di aderire perfettamente alle forme che caratterizzano la copertura del museo. La natura liquida del sistema Triflex ha invece consentito di impermeabilizzare la copertura senza creare punti di giuntura, che avrebbero potuto causare infiltrazioni di acqua e umidità. Il risultato finale è una nuova impermeabilizzazione che protegge la copertura e la grondaia originale che circonda la superficie del tetto.
© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy