GBC Italia Awards, il premio per edifici e imprese sostenibili

A novembre GBC sarà alla COP26 di Glasgow per portare l’eccellenza italiana del costruire sostenibile e guidare il cambiamento verso città più sane, climaticamente neutrali e resilienti.
In occasione dell’evento Driving the Change- GBC Italia for COP26, svoltasi a MIND quartiere futuristico di Milano, sono stati consegnati i Green Building Council Italia Awards per i migliori progetti di edilizia sostenibile certificata in Italia. Moltissime le candidature pervenute, a conferma del ruolo di leadership dell’Italia, secondo paese in Europa per numero di edifici certificati in conformità ai protocolli energetico-ambientali (rating-system) internazionali e nazionali della famiglia LEED-GBC.
Tramite il voto dei propri soci, la community di GBC Italia ha proclamato i vincitori per le seguenti categorie:
• Leadership in Green Building Design e Performance
• Leadership di Impresa e Sostenibilità
• Premio Mario Zoccatelli: Leadership in Green Building nel settore pubblico
• Premio Mirna Terenziani
• Premio Chapter dell’Anno


Per la categoria Leadership Design & Performance il premio è stato assegnato a Binario LAB SRL per la riqualificazione e il restauro sostenibile dello storico Palazzo Gulinelli, oltre 3.800 mq disposti su 3 piani, con annesso giardino storico di circa 10.000 mq, situato nel cuore del centro di Ferrara. A seguito dei danni causati dal terremoto del 2012 il progetto di restauro ha puntato alla rifunzionalizzazione dell'edificio in un’ottica di sostenibilità. L'attenzione alla qualità del progetto di ristrutturazione, l'uso di materiali ecologicamente sostenibili e di seconda generazione, l'uso della tecnologia a secco, il riutilizzo dei materiali dal cantiere storico, hanno naturalmente portato all’applicazione del protocollo GBC Historic Building.

Nella categoria Leadership di Impresa e Sostenibilità si è contraddistinta Diasen, azienda leader nelle soluzioni green per l'edilizia. Un perfetto esempio di economia circolare che ha fatto della sostenibilità la leva per competere con successo nel mercato delle costruzioni. L’azienda di Sassoferrato utilizza sughero per produrre biomalte e pitture naturali con zero sprechi: dal recupero delle eccedenze nella produzione di tappi fino all’impiego degli ultimi residui di lavorazione nei terreni adibiti ad attività equestri.

Il premio Leadership in Green Building nel settore pubblico è stato consegnato al Comune di Padova per un’innovativa politica di rigenerazione urbana incentrata su piani d’azione e progetti a favore della neutralità climatica con l’obiettivo di ridurre del 55% le emissioni di CO2 entro il 2030 di costruzioni pubbliche e private.

Menzione speciale per il Green Building Settore Pubblico all’ Agenzia del Demanio per una visione sostenibile e innovativa della riqualificazione del patrimonio immobiliare pubblico al servizio dei cittadini. Un impegno che trasformerà il mercato delle gare pubbliche secondo metriche precise per misurare i parametri energetico e ambientali di un’opera pubblica e che avrà la forza di incidere realmente sull’iter di progettazione, a partire dal progetto di fattibilità fino alla fase esecutiva.

Il Premio Mirna Terenziani, un riconoscimento alle competenze e la sensibilità delle donne, al modo di affrontare la complessità con una visone sistemica globale, è stato assegnato a Margherita Finamore, per la scuola media “che salva il Pianeta” nella città di Pesaro. Qualità e benessere a vantaggio degli studenti, questi i presupposti di un edificio interamente ecosostenibile e a basso impatto ambientale pienamente rispondente ai parametri del protocollo LEED School. Qui entrano in gioco energia rinnovabile ed efficienza energetica, riciclabilità ed ecocompatibilità dei prodotti, ma soprattutto la garanzia del mantenimento di un elevato comfort abitativo e di salubrità ambientale.

Una Menzione speciale è stata riconosciuta a Valeria Lorenzelli per il progetto di rigenerazione urbana messo in campo da EuroMilano nell’area di Cascina Merlata, primo smart district di Milano. Cascina Merlata è un puzzle composito di residenze convenzionate, social housing ed edilizia libera. Un maxi-progetto di 900 mila metri in cui la progettazione sostenibile pone l’accento sui più alti standard architettonici e ambientali europei e si interseca con il valore delle relazioni sociali.

Il Premio Chapter dell’Anno è stato assegnato alla squadra dei soci del Chapter dell’Emilia Romagna. Le sezioni territoriali di GBC Italia sono la spina dorsale dell’associazione, curano le relazioni sul territorio, hanno la capacità di ascoltare bisogni e di affrontare strategie di risposta capaci di ridurre costi e impatti ambientali per accelerare la decarbonizzazione e la resilienza urbana.
© Copyright 2021. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy