I vincitori della fase nazionale del Trofeo Italia 2022 Saint-Gobain che premia i migliori cantieri italiani

Saranno due gli interventi che rappresenteranno il nostro paese all’International Trophy: Centro Pime a Milano e Hotel St. Martin a Roma.
Si sono appena concluse le votazioni dei migliori cantieri italiani per il Trofeo Italia 2022, promosso da Saint-Gobain, leader mondiale dell’edilizia sostenibile.
Grazie al voto degli utenti e al giudizio di esperti, sono stati decretati i progetti vincitori delle cinque categorie in gara.
Tra questi sono stati scelti i due interventi che rappresenteranno il nostro Paese al Saint-Gobain International Gypsum Trophy 2023 che si terrà ad Atene il 28 aprile 2023. Si tratta di una competizione internazionale che si svolge ogni due anni in una diversa città, che riguarda i migliori progetti internazionali realizzati con i sistemi e le soluzioni Saint-Gobain. È un’opportunità di riconoscimento e promozione della professionalità delle imprese che collaborano con il Gruppo Saint-Gobain.
Cinque le categorie in gara: Controsoffitti, Edilizia non Residenziale, Innovazione e Sostenibilità, Edilizia Residenziale, Lastre.

I vincitori sono:
• Centro PIME, Milano – Categoria Controsoffitti;
• Hotel St.Martin, Roma – Categoria Edilizia non Residenziale;
• Scuola dell’infanzia nel quartiere San Paolo,Cuneo, un nuovo istituto scolastico antisismico e innovativo dal punto di vista della sostenibilità – Categoria Innovazione e Sostenibilità;
• Complesso residenziale a Cagliari, un edificio dalle linee architettoniche contemporanee dove sono stati impiegati materiali eco-compatibili e metodologie innovative volte al risparmio energetico ed alla riduzione dei consumi – Categoria Edilizia Residenziale;
• The One Caorle – Hotel & Apartments, Caorle (VE), un’elegante struttura alberghiera che rientra in un più ampio progetto di rigenerazione urbana, finalizzato ad aumentare fortemente il livello dell’offerta turistico-ricettiva di Caorle – Categoria Lastre.

Tra questi, i primi due progetti sono stati scelti da una giuria tecnica per rappresentare il nostro Paese all’International Trophy 2023. Il progetto decretato vincitore della categoria Controsoffitti, il Centro PIME a Milano – un polo di cultura, esposizioni, incontri, informazione e intrattenimento del Pontificio Istituto Missioni Estere – è stato oggetto di un’importante ristrutturazione su tutti i 1.400 metri quadrati di superficie, un tempo destinati a cantine e magazzini. Oggi i vecchi spazi dell’edificio storico sono attualmente articolati in tre diverse ali e accolgono una molteplicità di funzioni e servizi al pubblico, spazi commerciali e la nuova sede del “Museo Popoli e Culture”, interamente ripensato e riallestito. In particolare, sono stati realizzati degli elementi troncopiramidali a secco a “campana” posizionati a soffitto, in corrispondenza degli apparati multimediali previsti dal progetto di allestimento.

Anche l’Hotel St. Martin di Roma, progetto vincitore della categoria Non Residenziale nonché secondo rappresentante italiano all’International Gypsum Trophy, è stato protagonista di un’importante ristrutturazione: il nuovo Hotel St. Martin nasce dall’idea di trasformare un complesso per uffici in disuso in un’elegante struttura ricettivo-alberghiera, contribuendo a dare nuova vita ad un palazzo storico situato nel cuore di Roma, a pochi metri da Piazza della Repubblica ed in una zona estremamente strategica per l’immagine della città.

I progetti saranno in competizione con i migliori cantieri degli altri Paesi all’evento che si terrà la prossima primavera ad Atene.
© Copyright 2023. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy