Legno e cartongesso, i vantaggi per l’antisismica

Knauf ha studiato dei sistemi costruttivi a secco ideali per essere applicati in edifici di legno creando strutture dalle elevate prestazioni e altamente sicure, anche in zone sismiche.
Le moderne tecniche per la costruzione di case in legno ben si coniugano con i sistemi costruttivi a secco, dato che entrambi garantiscono elevata resistenza meccanica in bassi spessori, mantenendo la leggerezza dei materiali e conferendo alle strutture una adeguata elasticità. Questo tipo di costruzioni soddisfano bene le esigenze progettuali antisismiche, tanto da essere state adottate estesamente nelle ricostruzioni post sismiche in Abruzzo e in Emilia Romagna e offrono notevoli vantaggi, come la velocità di realizzazione con un conseguente controllo e contenimento dei costi, le notevoli capacità portanti adatte anche a realizzare edifici multipiano, senza dimenticare la sostenibilità ambientale e l’elevatissimo risparmio energetico. L’insieme di questi vantaggi fa sì che oggi sempre più edifici siano realizzati in legno: villette, condomini, social housing, scuole, alberghi, sopraelevazioni, etc. Proprio in queste applicazioni i sistemi costruttivi a secco sono l’ideale creando un binomio assolutamente perfetto che garantisce inoltre tempi di posa estremamente ridotti e una perfetta integrazione con la struttura in legno senza gravare con peso eccessivo. Inoltre, nelle costruzioni in legno con i sistemi a secco si ottengono elevati livelli di comfort, ambienti salubri, resistenza all’umidità e al fuoco. Un chiaro esempio di perfetta integrazione dei due sistemi è Club House Fattoria Tegoni a Radicondoli (Si). L’edificio è stato realizzato interamente a secco con sistemi costruttivi Knauf integrati in una struttura portante in legno X-Lam, scelta che ha permesso di ultimare la posa della struttura in pochi giorni e ha anche garantito alla Club House un notevole livello di sicurezza dal punto di vista sismico e di isolamento termico; l’edificio infatti è stato classificato A+ a fine lavori. L’involucro in X-Lam è stato rivestito internamente da una controparete Knauf W625, costituita da un’orditura metallica nella quale è inserito uno strato di pannelli isolanti in lana di vetro Knauf Ultracoustic P. Il rivestimento interno è costituito da un doppio strato di lastre Knauf ancorate all’orditura metallica, il primo realizzato con lastre in gesso fibra Knauf Vidiwall e il secondo, quello a vista, con lastre in gesso rivestito Knauf GKB. I sistemi a secco Knauf sono stati poi utilizzati anche per le pareti divisorie interne, per i controsoffitti e i sottofondi.

Knauf GKB Advanced. L’alleato perfetto delle costruzioni in legno
La nuovissima lastra GKB Advanced di Knauf riduce il peso per aumentare le performance ed è il complemento perfetto per le costruzioni in legno. Grazie all’innovativa tecnologia Li-Tek che ha permesso di creare una nuova intelaiatura molecolare, la lastra risulta essere più leggera per la riduzione di massa e più resistente allo stress termo-igrometrico e meccanico, per risultati migliori anche nel campo dell’antisismica. La struttura di GKB Advanced è infatti caratterizzata da duttilità e leggerezza, resiste meglio alle deformazioni indotte dalle scosse telluriche e abbassa il carico sismico delle forze di piano agenti sulla struttura portante, a tutto vantaggio della resilienza delle strutture. Proprio per questo è la prima lastra utilizzata per i test di ricerca antisismici nei laboratori dell’Università Federico II di Napoli. La struttura di GKB Advanced garantisce inoltre una maggiore resistenza e isolamento al fuoco e importanti vantaggi nella movimentazione e applicazione. Knauf GKB Advanced è incredibilmente evoluta anche in termini di sostenibilità, rispondendo positivamente ai requisiti CAM.
© Copyright 2021. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy