Linea Weberfloor, due nuovi autolivellanti ad alta fluidità

Saint-Gobain Italia lancia sul mercato due nuovi autolivellanti, studiati appositamente per l’applicazione sugli impianti a pannelli radianti, soprattutto a basso spessore: weberfloor level 250 e weberfloor alfa300.
Il primo è a base di anidride ad elevata purezza e a ritiro quasi nullo, per applicazioni in interno in ambito residenziale e commerciale leggero; il secondo è a base di gesso alfa naturale, ad altissime prestazioni, e oltre che per il residenziale, è ideale per alberghi, ospedali, centri commerciali, scuole e uffici pubblici.

Numerosi i vantaggi derivanti dal loro impiego:
• la posa non richiede l’utilizzo della rete metallica, né tantomeno del primer prima dell’applicazione delle colle deformabili S1 e S2 della linea webercol
• sono applicabili su qualsiasi tipologia di impianto radiante
• assicurano un peso inferiore sul solaio pari a -100% rispetto ai sistemi tradizionali
• sono caratterizzati da bassa inerzia e quindi consentono una velocissima messa a regime dell’impianto.

weberfloor level 250 e weberfloor alfa 300 sono prodotti ecologici e rispondono pienamente all’impegno di Saint-Gobain per la sostenibilità: la capacità di gestire ogni fase della vita di un edificio permette, infatti, di integrare nei progetti materiali e tecnologie in grado di ridurre ai minimi termini l’impatto ambientale delle costruzioni.

A questo proposito, è importante sottolineare che:
• l’anidride alla base di weberfloor level 250 è ottenuta da un processo industriale che le conferisce elevatissima purezza (99%) ed elevata stabilità, oltre a garantire un basso impatto ambientale con ridottissime emissioni di CO2
• il gesso alfa naturale di cui è composto weberfloor alfa 300, proveniente da cave selezionate, è un materiale a bassissimo impatto ambientale perché prodotto con temperature di cottura molto basse e di conseguenza con una ridotta emissione di CO2 nell’ambiente.

Gli autolivellanti weberfloor sono certificati secondo la normativa europea EN 13813 e posseggono il marchio GEV_EMICODE: sono classificati, sulla base delle emissioni, come EC 1PLUS, ovvero la classe Premium che fissa nuovi criteri ancora più severi.
© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy