Murature portanti antisismiche con il sistema costruttivo Ytong

Le varie caratteristiche tecniche dei blocchi Ytong rispondono a tutti i requisiti richiesti per la realizzazione di murature portanti antisismiche.
La realizzazione o la ricostruzione delle murature portanti fatte seguendo con attenzione tutte le normative antisismiche contribuiscono ad aumentare in maniera considerevole il valore della casa, oltre a produrre un elevato senso di sicurezza all’interno dell’abitazione. I blocchi Ytong, grazie alla loro struttura e alle notevoli caratteristiche di resistenza meccanica, rispondono in maniera eccellente a tutti i requisiti richiesti per la realizzazione di murature portanti antisismiche. Le caratteristiche fisiche dei blocchi Ytong come la leggerezza, la maneggevolezza e il notevole valore di trasmittanza termica unite alla presenza di maniglie di sollevamento, consentono la realizzazione in tempi brevi di murature monostrato che rispondono non solo alle normative antisismiche ma anche agli standard più elevati riguardo l’isolamento termico.
All’interno del sistema costruttivo Ytong di Xella sono presenti ben due soluzioni per la realizzazione di murature portanti antisismiche in base al grado di sismicità della zona.
La prima soluzione è la muratura portante ordinaria con blocco “SismiClima”: Ytong ha infatti studiato uno specifico kit valido per tutte le zone sismiche, certificato mediante uno specifico Benestare Tecnico Europeo ETA che consente l’ottenimento della marcatura CE in conformità alle NTC 2018.
Il kit è composto da 4 elementi:
1. Blocco portante SismiClima
2. Malta collante
3. Ciclo di intonacatura interno
4. Ciclo di intonacatura esterno

Con i blocchi SismiClima è possibile realizzare murature portanti ordinarie senza la necessità di irrigidimenti in calcestruzzo armato. Questa tipologia di muratura è studiata per la realizzazione di edifici compatti e regolari in pianta con un alzato di 2/3 piani in base alla normativa nazionale.
In alternativa al sistema in blocchi SismiClima, Ytong propone la muratura portante armata in blocchi maschiati “Thermo” per edifici ricadenti in aree caratterizzate da agS ≤ 0,075g e una muratura in blocchi “Sismico” per le aree con valore di agS compreso tra 0,075g e 0,15g, con quest’ultimo caratterizzato da una resistenza a compressione pari a 5 Mpa.
Grazie a queste soluzioni, che uniscono due delle principali caratteristiche del calcestruzzo aerato autoclavato come la resistenza meccanica e la bassa trasmittanza termica, è possibile accedere al SismaBonus realizzando murature portanti antisismiche monostrato che garantiscono un elevato grado di isolamento termico senza l’utilizzo del cosiddetto “cappotto” e una notevole durabilità nel tempo.
Nel caso si volessero raggiungere livelli di isolamento termico ancora più alti in modo da soddisfare i valori di trasmittanza termica richiesti dallo standard delle Case Passive, si consiglia l’abbinamento delle soluzioni per murature portanti Ytong con il cappotto termico in pannelli minerali Multipor.
© Copyright 2022. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy