Obiettivo: Emissioni Zero - 6a Conferenza Nazionale Poliuretano Espanso rigido

Il mondo del poliuretano espanso rigido si è incontrato a Torino il 30 maggio scorso per la 6a Conferenza Nazionale Poliuretano Espanso rigido che si è svolta al Centro Congressi Lingotto, location storica e carica di suggestioni legate alla grande tradizione industriale italiana.
L’appuntamento è organizzato, con cadenza biennale e sedi itineranti nel territorio nazionale, dall’Associazione ANPE con l’obiettivo di convogliare in un unico evento, multitematico e multidisciplinare, le diverse professionalità e competenze che sono impegnate in un ripensamento globale sia dei materiali e sia dei processi progettuali e costruttivi, che privilegi l'efficienza energetica, la tutela dell'ambiente, la riduzione delle risorse impiegate e il loro futuro riutilizzo all'interno di una filiera basata sui principi dell'economia sostenibile e circolare.
Il titolo della Conferenza "Obiettivo: Emissioni Zero", intende soprattutto sottolineare l'impegno del settore industriale dei poliuretani a contribuire, con innovazioni e risorse, all’obiettivo europeo di raggiungere la completa decarbonizzazione del settore delle costruzioni entro il 2050.

Gli oltre 200 partecipanti alla Conferenza provengono dalle Istituzioni, nazionali e locali, dalla progettazione, architettonica e impiantistica, dalle associazioni di categoria, dalle industrie e dalle imprese di applicazione; una composizione fortemente diversificata che ha consentito di svolgere i temi dell’efficienza, della sostenibilità, della sicurezza e della qualità del costruito con un approccio olistico in grado di evidenziare la complessità del sistema edificio.  
Il vasto programma si è sviluppato in 3 sale tematiche - Città Efficienti, Tecnologie Sostenibili e Sala dei Focus tematici dedicata al mattino alla Sostenibilità e nel pomeriggio alla Sicurezza – ed ha coinvolto 40 esperti italiani ed europei coordinati dai chairman, i professori Marco Imperadori (Politecnico di Milano), Piercarlo Romagnoni (IUAV di Venezia), e Michele Modesti (Università degli Studi di Padova), che al termine di ogni relazione hanno stimolato e moderato il dibattito con il pubblico.

Il programma delle sale tematiche è stato introdotto dai relatori:
•    Città Efficienti: Ing. Stefania Crotta, Regione Piemonte - Direttore Ambiente, energia e territorio
•    Focus Sostenibilità: Dott. Giorgio Roberto Pelassa - Regione Piemonte - Direzione Ambiente energia e territorio - Settore Sviluppo sostenibile, biodiversità e aree naturali
•    Sicurezza: Ing. Massimo Nazareno Bonfatti - Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Direttore Centro Studi ed Esperienze
•    Tecnologie Sostenibili: Dott. Vincenzo Lumia - Federchimica Plastics Europe Italia

La struttura della Conferenza ha previsto anche il coinvolgimento del mondo accademico con l’istituzione di due premi per i migliori progetti di ricerca, svolti da studenti o giovani ricercatori, nell’ambito tecnologico e in quello applicativo.
Per l’ambito chimico e tecnologico il primo premio è stato assegnato all’Ing. Niccolò Cenzato per la tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Industriali, conseguita all’Università di Padova, e dedicata alla valutazione del riciclo chimico del poli(butilene adipato tereftalato) (PBAT).
Per l’ambito applicativo il primo premio è stato assegnato al progetto “Sistemi incrementali con pannelli Sandwich in poliuretano dall’Ing. Grazia Marrone e Ing. Shuqi Li del Politecnico di Milano. Le vincitrici hanno espresso la volontà di devolvere l’importo del premio al Progetto MEAN per la promozione della pace e di assistenza umanitaria in Ucraina dove il Politecnico di Milano, grazie all’impegno del prof. Imperadori, ha già sostenuto e realizzato, nella città ucraina di Brovary, il primo prototipo di “Peace Village”.

Nel corso delle prossime settimane gli atti della Conferenza verranno pubblicati all’interno del sito dedicato www.conferenzapoliuretano.it.
  • Enti e associazioni: ANPE
© Copyright 2024. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy