Membrane sintetiche TPO in poliolefina
L'acronimo TPO (Termoplastic PolyOlefins) o FPO (Flexible PolyOlefins) definisce sinteticamente delle poliolefine che sono state modificate per poter ovviare alla loro rigidità tipica.

  • Carattistiche tecnico prestazionali:
    La modifica viene effettuata introducendo, in fase di polimerizzazione, molecole di tipo elastomerico (EPR Ethylene propylene rubber), oppure introducendo miscele di polimeri polietilenici con un basso punto di fusione. 
    - FLAGON EP-PR: Membrana sintetica realizzata in poliolefina modificata TPO in versione bicolore grigio sabbia/nero, ottenuta per co-estrusione con inserimento di rete di poliestere. Lo strato superiore grigio sabbia, a vista, è caratterizzato da una altissima resistenza ad agenti atmosferici e raggi U.V., mentre lo strato inferiore nero, è resistente al punzonamento. 
    - FLAGON EP-PR F: Membrana sintetica realizzata in poliolefina modificata TPO ottenuta per co-estrusione con inserimento di rete di poliestere ed accoppiata sulla faccia inferiore ad un feltro non tessuto di poliestere da 200 g/m2. Lo strato superiore grigio sabbia, a vista, è caratterizzato da un’altissima resistenza ad agenti atmosferici e raggi U.V. 
    - FLAGON EP-PV: Membrana sintetica realizzata in poliolefina modificata TPO in versione bicolore grigio sabbia/nero, ottenuta per co-estrusione con inserimento di un velo di vetro come stabilizzatore dimensionale. Lo strato superiore grigio sabbia, è caratterizzato da una altissima resistenza ad agenti atmosferici e raggi U.V., mentre lo strato inferiore nero, è resistente al punzonamento.  
    - FLAGON EP-PV F: Membrana sintetica realizzata in poliolefina modificata TPO ottenuta per co-estrusione con inserimento di un velo di vetro come stabilizzatore dimensionale ed accoppiata ad un supporto in feltro non tessuto di poliestere. Lo strato superiore grigio sabbia, è caratterizzato da una altissima resistenza ad agenti atmosferici e raggi U.V. Prodotto in stabilimento certificato UNI EN ISO 9001 (sistema di qualità aziendale) e UNI EN ISO 14001 (sistema ambientale). 
    - FLAGON GEOP: FLAGON GEOP è una membrana termoplastica in TPO stabilizzata dimensionalmente con un’inserto di velo di vetro, appositamente studiata per l’impermeabilizzazione di bacini, di serbatoi, di canali e di opere assimilate. 
    - FLAGON GEOP-AT: FLAGON GEOP/AT è una membrana termoplastica in TPO stabilizzata dimensionalmente con un’inserto di velo di vetro, appositamente studiata per l’impermeabilizzazione di serbatoi e vasche per l’acqua potabile. Questa membrana è consigliata anche per progetti di piscine naturali. 
    - FLAGON P: FLAGON P è una membrana bicolore utilizzata come strato impermeabilizzante nei lavori di genio civile e di edilizia come: Tunnel e gallerie scavate e forate, Coperture di tunnel interrati, Opere interrate, Coperture di opere sotterranee, Parcheggi sotterranei. La membrana impermeabilizzante FLAGON P presenta uno strato sottile colorato sulla faccia visibile per consentire un controllo visuale rapido dei danneggiamenti della membrana verificatisi nel corso dei lavori. Questo strato viene chiamato “signal layer”. La membrana FLAGON P può essere utilizzata nell’ambito di sistemi impermeabilizzanti monostrato, compartimentati o no, e come strato di impermeabilizzazione in sistemi Vacuum Flag. In genere, le saldature tra i teli si eseguono ad aria calda o cuneo caldo con una saldatrice manuale o automatica. Possono essere effettuate sia saldature ad una pista sia saldature a doppia pista , che consentono di effettuare la prova pneumatica ad aria. 
    - FLAGON P-ST: FLAGON P/ST è una membrana strutturata progettata specificamente per impermeabilizzazioni con il sistema VACUUM FLAG. Essa svolge la funzione di strato di funzionalità Vacuum e viene posizionata al di sopra della membrana di impermeabilizzazione in TPO. La particolare goffratura superficiale consente l’esecuzione delle prove Vacuum ed agevola le eventuali operazioni di iniezioni di resine. 
    - FLAGON PM-SL: La membrana impermeabilizzante Flagon PM/SL presenta uno strato sottile colorato sulla faccia visibile per consentire un controllo visuale rapido dei danneggiamenti della membrana verificatisi nel corso dei lavori. Questo strato viene chiamato “signal layer”. La membrana Flagon PM/SL può essere utilizzata nell’ambito di sistemi impermeabilizzanti monostrato, compartimentati o no, e come strato di impermeabilizzazione in sistemi Vacuum Flag. In genere, le saldature tra i teli si eseguono ad aria calda o cuneo caldo con una saldatrice manuale o automatica. Possono essere effettuate sia saldature ad una pista sia saldature a doppia pista che consentono la prova pneumatica ad aria. FLAGON PM/SL è compatibile con tutti gli accessori e tutte le membrane della gamma FLAGON TPO. 
© Copyright 2018. Edilizia in Rete - Privacy policy