Portoni sezionali per l’ampliamento del circuito di Misano Adriatico

Fiore all’occhiello della Motor Valley emiliano-romagnola, il Misano World Circuit ha recentemente completato la prima fase del suo piano di sviluppo: al piede del nuovo Box Building spiccano i portoni Hörmann.
Fortemente voluto da Enzo Ferrari, il circuito di Misano Adriatico (Rimini) è uno dei più importanti a livello internazionale. Realizzato nei primi anni ‘70 e più volte modificato, grazie agli interventi più recenti il Misano World Circuit “Marco Simoncelli” (MWC) si propone oggi come una struttura all’avanguardia: veloce e sicura, spettacolare e accogliente.
La prima fase dell’ampliamento del Box Building è stata completata in tempo per la gara del Campionato Italiano di Velocità (Elf CIV), svoltasi lo scorso 15 maggio. Oltre ai 18 nuovi box – ciascuno ampio circa 150 m2, tutti equipaggiati con portoni sezionali Hörmann e con l’impiantistica più evoluta – il podio per le premiazioni presenta un’immagine completamente rinnovata. I lavori realizzati sono solo la prima parte di un più ampio masterplan, orientato sia al consolidamento dell’immagine architettonica e iconica del circuito, sia alla sostenibilità e alla minimizzazione dell’impatto ambientale. Il progetto prevede infatti l’ulteriore potenziamento del Box Building, l’ampliamento del Medical Center e la realizzazione del Kartodrome coperto.
Il Box Building sarà la struttura-simbolo del circuito, un edificio fortemente identitario caratterizzato da linee fluide e da ampie facciate trasparenti, rivolte verso il rettilineo d’arrivo. Gli interventi previsti restituiranno una costruzione su 3 livelli, della lunghezza complessiva di circa 200 metri che, oltre ai 63 box già in funzione, ospiterà: nuovi spazi per l’accoglienza delle scuderie e degli addetti ai lavori (aree hospitality, meeting e VIP); le terrazze per il pubblico, poste sulla copertura e affacciate sulla pit lane e sul paddock; l’archivio storico, la nuova area espositiva, lo shop e la caffetteria.

L’intervento
La partnership fra Hörmann Italia e Santa Monica SpA dura da più di un ventennio: le numerose forniture di prodotti Hörmann effettuate al MWC hanno condotto, nel 2019, a consolidare la collaborazione anche per l’importante progetto di ampliamento in corso. Il nuovo Box Building dispone ora di 36 portoni sezionali Hörmann SPU F42, un prodotto che abbina tecnologia, prestazioni e affidabilità, il cui sviluppo è in costante evoluzione. Si tratta di chiusure realizzate con elementi in acciaio a doppia parete dello spessore di 42mm, con interposto uno strato termofonoisolante in schiuma di poliuretano rigida ad alta densità, priva di Cfc.
I 18 SPU F42 che si aprono verso la pista sono equipaggiati con un pannello inferiore appositamente sagomato – per riprodurre alla perfezione il manto pista inclinato della pit lane – e con finestrature allineate per gruppi di 3 portoni, al fine di mantenere quanto più equidistante possibile la distanza da terra delle stesse. I 18 SPU F42 rivolti verso il paddock sono invece dotati di una portina pedonale inserita senza soglia, per garantire la massima sicurezza di transito degli operatori. Tutti i 36 portoni sezionali sono motorizzati WA400M, con comando A445 (400v) e pulsantiera DTH-R.
Il modello Hörmann SPU F42, come altri portoni sezionali della gamma industriale e residenziale, è disponibile sia nello spessore 42mm che 67mm e, abbinato allo specifico accessorio ThermoFrame, permette di raggiungere un coefficiente di isolamento termico davvero importante: fino ad un massimo di 0,51 W/m2K. Questa chiusura è disponibile con azionamento sia manuale che motorizzato, nei 2 voltaggi 230v e 400v. Nella sua ultima evoluzione, presentata a inizio giugno 2021, SPU F42 può inoltre raggiungere in apertura una velocità massima fino a 1 m/sec.
© Copyright 2021. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy